sabato, 16 Ottobre 2021

Tag: NutriScore

Lactalis-Parmalat contro il NutriScore. Crepe nel fronte francese

Il colosso francese proprietario di Parmalat e Galbani preoccupato per l'etichetta a semaforo - sostenuta con gran forza da Parigi - perché penalizza gli storici formaggi d'Oltralpe

Anche la Spagna si sfila: cresce il fronte dei paesi contrari...

Dopo l'Italia e altri sei paesi, anche la Spagna si sfila: il sistema di valutazione dei colori del Nutriscore, infatti, tende a penalizzare i prodotti della dieta mediterranea, e così come sfavorisce molte eccellenze agroalimentari italiane, rischia di allontanare i consumatori anche da quelle iberiche.

Etichettatura, la Germania accelera sul Nutriscore, l’Italia abbondona le trattative

La ministra dell'Agricoltura Bellanova: "Chiediamo che i prodotti tradizionali siano protetti e i consumatori rispettati, senza discriminare alcun alimento. No a soluzioni semplicistiche"

Cnr: “Il semaforo? Riduttivo, ecco l’algoritmo per una nuova etichetta nutrizionale”

Due ricercatori italiani, Roberto Volpe e Stefania Maggi, hanno messo a punto un algoritmo che supera i limiti del Nutriscore francese ma anche del Nutrinform italiano: "Valutiamo anche la differenza tra cereali raffinati e integrali e l’indice glicemico e la natura degli zuccheri presenti"

Nasce il fronte europeo contro il Nutriscore, il semaforo che piace...

Italia, Repubblica Ceca e altri 5 paesi membri hanno presentato ieri al Consiglio europeo dei ministri dell'Agricoltura un documento contro il nutriscore, il semaforo che già in confezione avrebbe dovuto contribuire a orientare i consumatori. Un sistema che piace ai big dell'industria mondiale ma inizia a trovare un'opposizione larga nella Ue

Etichettatura, la Ue approva il sistema italiano “a batteria”

Il sistema di etichettatura nutrizionale alternativo al Nutriscore ha avuto il via libera da Bruxelles. Ora si potrà adottare, su base volontaria, sulle confezioni vendute in Italia. Esclusi dall'applicazione i cibi Dop e Igp

Nutriscore, da Ue porta in faccia a Nestlé e Beuc: “Non...

Una sconfitta per le multinazionali del food e per la lobby europea dei consumatori che avevano la scorsa settimana fatto pressione su Bruxelles per l'etichettatura a semaforo. La commissaria alla Salute Kyriakides: "Non imporremo alcun modello"

Nestlé e Beuc chiedono all’Ue di rendere obbligatorio il Nutri-score

Una coalizione di 40 tra multinazionali e associazioni dei consumatori ha scritto all'esecutivo per chiedere di accelerare i tempi di approvazione dell'etichetta a semaforo con un colore che classifica alimenti e bevande in base al loro profilo nutrizionale

Etichetta nutrizionale, all’Ue la proposta italiana NutrInform

E' l'alternativa al sistema francese Nutriscore che ha l'obiettivo di superare gli effetti penalizzanti per il Made in Italy: si basa su un simbolo “a batteria” che indicherà al consumatore l'apporto nutrizionale dell'alimento in rapporto al suo fabbisogno giornaliero e al corretto stile alimentare

Nutriscore, il ministro della Salute, Speranza: “L’Ue non penalizzi l’Italia”

Il sistema a semaforo inventato in Francia con l'obbiettivo di comunicare sulle etichette dei prodotti alimentari l'apporto nutrizionale, tende a giudicare con il colore rosso, quindi negativo, prodotti come olio d'oliva o parmigiano reggiano, in quanto contenenti molti grassi, senza valutare l'incidenza dovuta a un giusto utilizzo

Nestlé adotta in Europa l’etichetta a semaforo: “E’ un inganno ai...

All'annuncio di Nastlè di voler adottare entro l'anno in tutto il mercato europeo l'etichetta Nutriscore, Federalimentare e Filiera Italia hanno commentato sostenendo che un'etichetta di questo tipo "va contro una dieta sana ed equilibrata che dovrebbe essere composta da tutti gli alimenti nel giusto equilibrio". Di inganno apra, invece, Coldiretti. Qualche mese il "semaforo" aveva incassato anche la bocciatura dell'Oms

Oms, stop all’etichetta a semaforo

Bocciato ad Ottawa, durante il Comitato del Codex Alimentarius, il documento dell'Organizzazione mondiale della Sanità sulle allerta cromatiche in confezione. Filiera Italia: "Sventato tentativo di standardizzare cibo verso il basso"