mercoledì, 23 Ottobre 2019

Tag: liste di attesa

Sanità, nuovo piano per le liste d’attesa: “Dirigenti rimossi se si...

Il nuovo Piano predisposto dal Ministero della Salute e presentato in Conferenza Stato Regioni, contiene delle novità che stanno creando malumori tra i dottori. Per esempio, il blocco delle prestazioni in intramoenia in caso di criticità, ovvero di prolungamento dell'attesa entro i tempi massimi previsti.

“Cara ministro Grillo, c’è già una parte di Italia che non...

Il XXI Rapporto PiT Salute, la fotografia della nostra sanità realizzata da Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato, mette in luce come la sanità sia diventata un servizio che in alcune regioni è difficile definire tale. E che costringe i nostri cittadini all'emigrazione sanitaria. Con numeri impressionanti resi noti il giorno prima che il ministro Giulia Grillo, celebrasse i 40 anni del SSN

13 mesi in lista di attesa per una mammografia, così si...

I malati italiani si fidano del pubblico ma fanno i conti con liste di attesa lunghe, costo elevato dei ticket e dei farmaci e con un’assistenza territoriale che, più del passato, registra carenze e disservizi. Sono questi i principali risultati del XX rapporto Pit Salute di Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato

Il Servizio sanitario non è uguale per tutti: il rapporto di...

Al sud le regioni con maggiori problematicità, ma ormai anche Regioni del nord faticano più del passato a mantenere i livelli di performance nell’erogazione dei servizi

Liste di attesa, la legge dimenticata per “saltare” la coda

Ci vogliono 13 mesi in media per prenotare una risonanza magnetica. Eppure il dlgs 124/98 prevede i tempi massimi per un esame strumentale: 30 giorni una visita specialistica, 60 giorni che debbono essere rispettati. Altrimenti scatta il rimborso per il privato

I danni della spending review: gli sprechi restano, i servizi si...

L’indagine di Cittadinanzattiva sugli sprechi segnalati dai cittadini in ambito sanitario. Macchinari non utilizzati o funzionanti “a scarto ridotto”, reparti chiusi o sottoutilizzati per mancanza di personale, attrezzature e dispositivi medici inadatti alle esigenze dei pazienti. E la nostra inchiesta conferma e rilancia...

Il federalismo in sanità a spese dei pazienti

Uno su 10 rinuncia a curarsi per costi o liste di attesa. secondo l’Osservatorio sul federalismo sanitario di Cittadinanzattiva, la prevenzione si fa a macchia di leopardo. E dove il cittadino sborsa di più, i livelli essenziali sono meno garantiti che altrove.