giovedì, 18 Agosto 2022

Tag: fast food

FTALATI

Troppi ftalati negli hamburger di McDonald’s e nei tranci di Pizza...

Un nuovo studio condotto dalla George Washington University ha evidenziato la presenza di ftalati in tutti gli alimenti in vendita in 6 catene di fast food: si tratta di sostanze su cui c'è più di un sospetto di essere interferenti endocrini e di provocare disturbi dell'apprendimento nei bambini
KETCHUP

Ketchup, 14 confezioni a confronto: che fine ha fatto il pomodoro?

Nonostante non abbia la stesse vendite degli Stati Uniti, il ketchup è molto diffuso anche in Italia. Noi abbiamo deciso di confrontare gli ingredienti di 14 confezioni, le più vendute sugli scaffali e quella distribuita da McDonald's

Usa, le catene di fast food spendono di più in pubblicità...

Il nuovo rapporto, Fast Food Facts 2021, rileva che la spesa pubblicitaria annuale del settore nel 2019 è aumentata di oltre 400 milioni di dollari dal 2012 e che bambini e adolescenti guardavano in media più di due spot televisivi di fast food al giorno

Pfas, lo studio europeo: trovati in tre quarti dei contenitori da...

Un nuovo studio sulla presenza di Pfas negli imballaggi usa e getta di tipo alimentare, utilizzati soprattutto dai fast food, getta nuove ombre sui rischi per la salute legati all'esposizione a queste sostanze chimiche

Cibo veloce, veleni persistenti. Quanti Pfas nei contenitori dei fast food

McDonald's, Burger King, Wendy e molte altre catene sono finite sotto la lente dei laboratori per un rapporto appena pubblicato da Toxic Free Future. Nei loro contenitori per hamburger, patatine e si ipotizza la presenza di Pfas, sostanze che servono a evitare che fuoriescano grasso e olio ma dai sicuri effetti negativi sulla salute
FTALATI

I menù bambino dei fast food? Contengono quasi il doppio delle...

La ricerca condotta dal Cork Institute of Technology (CIT) e dall'Università di Roehampton in Gran Bretagna ed ha dimostrato che questi pasti, tra i più amati dai bambini, non contribuiscono ad arginare il fenomeno dell'obesità infantile

Studio Usa: Pfas negli imballaggi dei fast food mette a rischio...

Uno studio condotto dall'Università di Harvard ha analizzato 400 confezioni provenienti da 27 diversi fast food: un terzo è risultato contaminato dalle famigerate sostanze perfluoroalchiliche in grado di migrare nei cibi. Due catene americane hanno deciso di bandire i Pfas dai loro imballaggi

La svolta a metà di McDonald’s contro gli antibiotici nei suoi...

Nessuna decisione immediata, nessuna eliminazione, ma solo un taglio dopo aver studiato bene i 10 mercati da cui proviene la carne della catena di fast food. E entro la fine del 2020

Vivere vicino ai fast food aumenta il rischio di ammalarsi di...

E' la conclusione cui è giunto uno studio dell'Università di Hong Kong su un campione di 350mila uomini e donne che vivono nelle 21 città del Regno Unito: è emerso che le persone più vicine ai gruppi più densi di punti vendita pronti al consumo avevano probabilità di diabete di tipo 2 superiori all'11% rispetto a quelle che vivevano in una strada a più di 1 km dal fast food

Stop al pericolo Pfas nei sacchetti di popcorn e nella carta...

È la decisione presa dallo Stato di Washington, il primo a vietare queste sostanze pericolose, negli imballaggi alimentari dopo che molti test avevano dimostrato la migrazione dal packaging all'alimento
Mcdonald's scrofe

Antibiotico-resistenza, la classifica dei Fast Food: benino McDonald’s, male Burger King

Mentre Società italiana di neonatologia avverte che il pericolo riguarda anche i bambini, negli Usa viene pubblicato il rapporto che valuta gli impegni delle maggiori catene di ristorazione, tra cui Subway e Starbucks, sulle carni utilizzate

Burger King nell’occhio del ciclone: favorisce la deforestazione in Brasile e...

La denuncia dell'associazione Mighty Earth che sostiene di aver raccolto prove con droni, immagini satellitari, e ricerca sul campo. I fornitori della catena di fast food, Cargill e Bunge, sono tra i big mondiali di sementi e mangimi. L'appello degli ambientalisti: "risposte o boicottaggio"