I menù bambino dei fast food? Contengono quasi il doppio delle calorie raccomandate

Più di due terzi dei pasti per bambini nei ristoranti irlandesi e britannici contengono più grassi, compresi quelli saturi, rispetto alle linee guida raccomandate, secondo una nuova ricerca condotta dal Cork Institute of Technology (CIT) e dall’Università di Roehampton in Gran Bretagna.

Lo studio, pubblicato sul Journal of Nutrition Education and Behaviour, ha esaminato i menu bambini di 20 ristoranti di alcune catene (compreso McDonald’s e Pizza Hut) e ha analizzato oltre 39.000 combinazioni di pasti. Sono stati esaminati un totale di 35 ristoranti irlandesi, di cui 21 avevano uno specifico menu per bambini.

La ricerca ha rilevato che il pasto medio per i bambini più piccoli (di età compresa tra due e cinque anni) conteneva 609 ± 117 kcal, e per i bambini più grandi (da 6 a 12 anni) 653 ± 136 kcal. Questo rispetto alle linee guida raccomandate di 364 e 550 kcal, rispettivamente per bambini più piccoli e più grandi.

Lo scopo dello studio era quello di confrontare i pasti per bambini nei ristoranti e catene di fast food in Gran Bretagna e Irlanda con le raccomandazioni dietetiche britanniche.

In totale il 68% dei bambini più piccoli e il 55% dei pasti dei bambini più grandi contenevano più grassi totali di quelli raccomandati e più di quattro volte la quantità di grassi saturi. I pasti al ristorante fast food contenevano meno energia, grassi e sale rispetto ai ristoranti con servizio completo, e gli accordi sui pasti avevano meno probabilità di soddisfare le linee guida dietetiche rispetto ai pasti principali da soli.