mercoledì, 28 Ottobre 2020

Tag: cittadinanzattiva

bus rimborsi

Trasporti, Cittadinanzattiva: “Il 30% delle aziende non ha rimborsi per Covid”

Il rapporto dell'Osservatorio prezzi e tariffe dell'associazione: "Costi bassi ma mezzi vecchi e comunque in 15 anni costo dell’abbonamento mensile è salito del 22%. Rimborsi Covid-19 non disponibili in 1 caso su 3"

72 ore da positivo al Covid prima del tracciamento. Cittadinanzattiva: “Una...

Lo avevamo denunciato ben tre giorni fa: chi scrive è risultato positivo al Covid e attendeva il tracciamento sanitario che è il primo intervento in questi casi. Ma sono serviti tre giorni per il primo contatto. Una falla che preoccupa anche Cittadinanzattiva Lazio che chiede di verificare e intervenire.

“Nessuno faccia sciacallaggio sui medici, semmai le colpe sono dello Stato”

Cittadinanzattiva non accetterà incarichi legali, o anche solo la richiesta di una consulenza, per fare causa agli operatori sanitari coinvolti nell'emergenza CoVid-19. E al Salvagente spiega, che i familiari di quanti sono deceduti a causa del Coronavirus possono rivolgersi alla magistratura ma gli avvocati smettano di fare pubblicità sui risarcimenti

Liste d’attesa: aumentano le segnalazioni e crescono i tempi per mammografie...

È questo il quadro tutt'altro che rassicurante che emerge dal 22° Raporto Pit Salute stilato da Cittadinanzattiva con il Tribunale per i diritti del malato. La rete di servizi offerta dal nostro sistema socio-sanitario, nonostante investimenti recenti in alcune aree del Paese in assistenza domiciliare integrata, risulta ancora troppo debole

Le scuole meno a rischio crolli? Gli asili nido

Dall'Osservatorio di Cittadinanzattiva emerge che più di due nidi su cinque sono in regola con le certificazioni. Molti più degli altri istituti. Ma resta ancora molto da fare in uin paese che fa segnare un crollo ogni tre giorni nelle sue scuole

“Cara ministro Grillo, c’è già una parte di Italia che non...

Il XXI Rapporto PiT Salute, la fotografia della nostra sanità realizzata da Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato, mette in luce come la sanità sia diventata un servizio che in alcune regioni è difficile definire tale. E che costringe i nostri cittadini all'emigrazione sanitaria. Con numeri impressionanti resi noti il giorno prima che il ministro Giulia Grillo, celebrasse i 40 anni del SSN

Rifiuti, la “tassa” più cara si paga in Campania: 422 euro...

Secondo l'Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva la Tari in Italia va da un minimo di 188 euro (Trentino Alto Adige) a un massimo di 422 euro (Campania). Gli aumenti maggiori si registrano in Basilicata (+13% in un anno). Ad incidere il livello di raccolta differenziata

Asili e mense, la spesa è di 382 al mese (in...

I conti li ha fatti Cittadinanzattiva: se le tariffe per la frequenza della scuola non dell'obbligo sono agli stessi livelli dello scorso anno, ad aumentare è la retta della mensa. Il Sud è più economico ma i posti non sono in numero sufficiente

Da domani, a L’Aquila la quattro giorni del Festival della Partecipazione

Oltre 50 eventi daranno nuova vita a sale, teatri, piazze e università nel centro storico e trasformeranno L’Aquila in un osservatorio dello stato di salute della partecipazione e della democrazia in Italia nel Festival promosso da ActionAid Italia e Cittadinanzattiva

Bollette, tutti vogliono risparmiare ma pochi conoscono le detrazioni fiscali

Cittadinanzattiva presenta i dati della consultazione “SI(e)NERGIA: cittadini e imprese per la sostenibilità energetica”: tra bollette incomprensibili, bonus sconosciuti, maxi conguagli e fornitori furbetti così il consumatore resta col cerino in mano

Prime grane per Iliad-Free: in Francia spuntano aumenti nascosti

Dalla Francia brutte notizie per chi sperava nella trasparenza del nuovo operatore di telefonia mobile appena sbarcato in Italia: le tariffe convenienti pubblicizzate celano la sorpresa alla fine del primo anno. E viene imposto il vincolo di un anno. E in Italia Cittadinanzattiva chiede chiarimenti alle autority sulle tariffe dopo il primo anno

Liste d’attesa, il Tar blocca le visite mediche “cronometrate” nel Lazio

Stop al tempo limitato per le visite mediche. Il Tribunale amministrativo ha bocciato i 'tempari', il provvedimento introdotto dalla Regione Lazio per ridurre le liste d'attesa e che stabiliva una durata massima di tempo esami e visite specialistiche.