lunedì, 28 Novembre 2022

Tag: allergie

allergie

Allergie ai tessuti: cause, sintomi e possibili soluzioni

Tre le dermatiti da contatto, la più rilevante è quella causata dai tessuti. Le fibre sintetiche come il nylon, il lattice o l'elastam, presenti in molti indumenti che indossiamo, sono realizzate con sostanze chimiche che possono dare allergie. Anche i detersivi per il bucato possono essere causa di reazioni. La soluzione più immediata è preferire tessuti naturali e traspiranti
ISTAMINA

Intossicazione da istamina: dove nasce il rischio per chi consuma pesce

Alcuni pesci come lo sgombro e il tonno, se non conservati correttamente possono contenere elevate concentrazioni di istamina che in soggetti sensibili, possono causare un’intossicazione o una reazione allergica.
ALLERGIA AL NICHEL

Allergia al nichel: le cause (a cominciare dai tessuti) e i...

Con certi tessuti da abbigliamento e orpelli da bigiotteria, si possono manifestare allergie causate dalla presenza del nichel. Ecco come fare per proteggersi dalle...
allergie di stagione

Occhi rossi e lacrimanti, cosa sono e come si sopravvive alle...

Due italiani su 10 sono allergici al polline con sintomi tra i più vari (soprattutto a carico degli occhi). Tra farmaci tradizionali, naturali e rimedi della nonna ecco tutto quello che possiamo fare per reagire alle allergie di stagione

Nichel, Cadmio e altre mille sostanze nei vestiti, Anses: “Soglie europee...

L'Agenzia Francese per la salute e la sicurezza alimentare chiede normative europee restrittive sui metalli presenti e su oltre mille sostanze usate nei processi di produzione di vestiti e scarpe, responsabili di reazioni allergiche anche serie
CIGLIA FINTE HALLOWEEN

Halloween, allerta sulle ciglia finte: i rischi da non sottovalutare

Extension o coloranti per ciglia possono causare irritazioni, allergie o peggio infezioni agli occhi. Ecco cosa bisogna evitare
OLIO ESSENZIALE LAVANDA

L’Europa pronta a bandire l’olio essenziale di lavanda

Dopo aver dato un colpo micidiale all'aloe, da Bruxelles il mirino è puntato sull'olio essenziale di lavanda, considerato tossico. E la Francia si mobilita (speriamo non da sola). Vediamo di capire i pericoli reali e gli usi utili degli oli essenziali

Avvertenze allergeni, perché per la maggioranza dei consumatori sono poco chiare...

Le avvertenze sulla presenza degli allergeni nei prodotti alimentari sono comunemente considerate poco chiare. A dirlo uno studio dei ricercatori olandesi che hanno valutato la comprensione dei consumatori delle informazioni sulle allergie sulle etichette degli alimenti, trovando che per meno della metà delle persone il messaggio era chiaro
ALLERGIE

Nuove e vecchie armi per combattere le allergie

Ritorna la stagione delle allergie e la necessità di milioni di italiani di trovare un po' di sollievo dai fastidiosi sintomi. Vediamo quelli a disposizione, tra farmaci tradizionali e non, in questa guida.

Senza glutine e senza lattosio: 7 fake di un mercato che...

Queste due categorie che assieme fanno il 13,1% dell’offerta alimentare complessiva, secondo la nuova edizione dell’Osservatorio Immagino di GS1 Italy, realizzato in collaborazione con Nielsen. Oltre a chi ne ha realmente bisogno, molti consumatori optano per il gluten free o il senza lattosio per convinzioni errate. Vediamo quali e perché

Ecco come si scatena l’allergia al nichel in chi è predisposto

I ricercatori del Bfr, l'Istituto federale tedesco per la valutazione del rischio, hanno scoperto i meccanismi che portano i linfociti T a riconoscere il nichel come "un nemico" e a scatenare l'episodio allergico. Un primo passo importante per studiare nuove cure
allergie

Smog estivo e ozono: attenzione a rinosinusiti, tonsilliti e asma anche...

La maggior concentrazione di ozono, che raggiunge valori elevati tra la fine della mattina e il primo pomeriggio nelle ore più assolate della giornata (tra le ore 12.00 e le 17.00) accentua infatti gli stati di irritazione per le mucose a causa di altri fattori come polveri fini (PM10 e PM2,5). è fondamentale prevenire stando attenti all’aria, agli sbalzi di temperatura, facendo attenzione e informandosi sulle previsioni meteo, la qualità dell’aria e gli orari di concentrazione di ozono della propria regione