Le 5 notizie che non avreste dovuto perdervi (ma potete sempre recuperare)

Ieri vi abbiamo dato, come è oramai abitudine, la lista delle 10 notizie più lette sul nostro quotidiano online. Oggi, invece, vogliamo offrirvi quelle che a nostro giudizio sono le 5 news più sottovalutate. Ossia quelle che hanno avuto meno letture e che a nostro giudizio avrebbero meritato di più. Una ragione per riproporvele

1) Come vengono allevate orate e spigole che troviamo al supermercato

Strano che i nostri lettori, sempre molto attenti al benessere animale, non abbiano premiato l’inchiesta di Essere Animali che tra il 2017 e il 2018 si è infiltrato in alcune grandi aziende di orate, branzini e trote situate nelle regioni del centro e nord Italia. Documentando in questo video come migliaia di pesci siano tenuti in gabbie prive di qualunque riparo o arricchimento ambientale.

2) La Ue riduce i limiti per le diossine, mentre l’Italia…

Passata sotto silenzio sugli altri giornali italiani, la notizia che l’Efsa ha ridotto di sette volte la dose tollerata delle diossine e Pcb assunta con i cibi ha trovato spazio sul Salvagente. Ma non diventando virale come invece meriterebbe, sopratutto in considerazione del fatto che da noi il governo ha innalzato di 2,5 volte il limite delle diossine nei fanghi da depurazione.

Leggi l’articolo

3) Nanoparticelle non dichiarate in etichetta, Que Choisir “pizzica” 8 aziende

Dalle cioccolate M&M’s al dentifricio Aquafresh, fino al deodorante Nature o allo stick per le labbra Avene. La scoperta del mensile dei consumatori francesi di nanoparticelle utilizzate ma taciute in confezione per non allarmare i consumatori merita ancora di essere letta da chi ha a cuore una spesa senza ospiti sgraditi.

Leggi l’elenco

4) Disability Day, un tour nella città delle barriere architettoniche

L’argomento è scomodo, lo sappiamo. Così come è scomodo “mettersi nei loro panni”. Ma è necessario per capire come debbano vivere i disabili sulla sedia a rotelle nel giro per le strade del centro di Roma, tra scalini troppo alti, negligenza della politica e disinteresse degli esercizi commerciali. Il Salvagente, in questo video ne ha accompagnati alcuni.

5) Cosa fare (e cosa evitare) in caso di emergenza

Poche regole, facili e chiare, per intervenire in caso di svenimenti, attacco di cuore, ictus, tagli profondi, arresto cardiaco, epilessia. Un manuale da leggere e tenere pronto nel malaugurato caso in cui ne avessimo bisogno. È il manuale salvavita che abbiamo pubblicato a marzo 2018 e crediamo che sia opportuno rileggerlo per non fare errori.

Leggi il manuale