venerdì, 22 Gennaio 2021

Tag: Wuhan

Il laboratorio di Wuhan che studiava i coronavirus creato insieme alla...

Dopo le ombre sollevate dal Washington Post sul laboratorio specializzato di Wuhan, sulle possibili responsabilità riguardo alla diffusione involontaria del covid-19, un lungo e approfondito servizio pubblicato sul sito del canale tv francese Franceinfo, a firma Philippe Reltien, alza il velo sul ruolo della Francia nella costruzione di quel laboratorio e sulle tante occasioni perse, snodi nella storia, in cui se non ci fosse stata una chiusura da parte della Cina, lo stesso laboratorio di Wuhan avrebbe potuto far parte di una rete internazionale, con un maggior controllo sulla qualità del lavoro svolto dentro, e forse con una tempistica di allarme sulla diffusione del virus più rapida. Riportiamo di seguito le parti cruciali dell'inchiesta di Franceinfo.

Pandemie, wet markets e traffico di animali esotici

Il responsabile Lav animali esotici, racconta per il Salvagente cosa ha visto nella sua lunga permanenza in Cina e spiega: "Stiamo già pagando, sotto diversi punti di vista, e continueremo a pagare caro gli effetti del nostro comportamento irresponsabile ai danni del Pianeta, ma se adottassimo i cambiamenti necessari oggi stesso, potremmo ancora guardare negli occhi i nostri figli e le generazioni future"

E se il virus non fosse nato nel laboratorio di Wuhan,...

Un lungo articolo di Josh Rogin per un giornale autorevole come il Washington Post ha scoperto che una delegazione Usa già due anni prima della diffusione del coronavirus, dopo una visita ai laboratori di Wuhan, aveva messo in guardia gli Usa. E chiesto aiuti per metterlòo in sicurezza. Un appello ignorato

Virus misterioso si trasmette da uomo a uomo. Scatta allerta a...

Il coronavirus cinese provoca una malattia simile alla polmonite e ha già colpito 1.700 persone uccidendone quattro. Le risposte del ministero della Salute alle domande più ricorrenti. Monitorati i passeggeri in arrivo dalla provincia del Guangdong