lunedì, 29 Novembre 2021

Tag: tossine

MARMELLATE SALSE DI POMODORO

Marmellate e salse di pomodoro fatte in casa: la guida per...

Secondo Eurosurveillance il nostro paese è ai vertici in Europa per casi di botulino. La ragione? La preparazione di conserve fatte in casa. Vale la pena, dunque, conoscere le accortezze per evitare l'intossicazione. Con la nostra miniguida
MUFFE

Quando vedo le prime muffe butto o pulisco? Le nostre prove...

Di fronte ai primi segnali di deterioramento di un alimento basta gettare solo la parte con muffe visibili? Abbiamo portato in laboratorio 4 prodotti: pane, formaggio, marmellata e salame, per scoprire i rischi che non vediamo. Con risultati per nulla scontati
CONFETTURA MARMELLATA

Non è una confettura per bambini. Il test su 16 vasetti...

Sono tra gli ingredienti preferiti per colazioni e merende. Per giudicare una confettura, però, non basta guardare l’etichetta. Test su 16 prodotti a base di fragola alla ricerca di pesticidi e tossine, con un occhio particolare ai bambini

Allerta cozze con tossine dai supermercati Bennet, richiamato anche “misto scoglio”

I richiami sono stati necessari per superamento limiti di acido okadaico (biotossine algali), che potrebbero causare intossicazione.

“Ho mangiato mezza bustina dell’uvetta ritirata, che mi succede?”

Un lettore scopre di aver mangiato l'uva sultanina appena richiamata dagli scaffali per eccesso di ocratossine e si chiede che effetti può avere sulla sua salute. Risponde il professor Alberto Ritieni
MIELE

Bruxelles vuole vietare il miele di rododendro: contiene una tossina velenosa...

La notizia è del quotidiano spagnolo El Pais. Secondo alcuni studi i campioni con presenza elevata di tossine arrivano soprattutto dal Nepal. In Europa, Italia e Francia sono i maggiori produttori questo tipo di miele, ma l'esperta contattata dal Salvagente spiega perché la varietà alpina è sicura

Guerra delle mandorle “Ecco perché l’etichetta aflatossine-free è impossibile”

L'etichetta "senza aflatossine" proposta dall'europarlamentare La Via e bocciata a Bruxelles? Impossibile, ci spiega Alberto Ritieni, docente di Chimica degli Alimenti all'Università di Napoli. Che però aggiunge: "La sicurezza dei cibi non è mai negoziabile, ma l'etichetta deve essere sincera"