mercoledì, 26 Gennaio 2022

Tag: Italia

CARNE AGRICOLTURA INTENSIVA

Cresce la protesta contro gli allevamenti intensivi. Il reportage dai diversi...

In Spagna è scoppiata la polemica sugli allevamenti intensivi e sul loro impatto ambientale dopo che il ministro dei consumi, Alberto Garzón, ha criticato questo modello e difeso l'allevamento estensivo. El Pais ha dedicato un reportage sulla situazione nei maggiori paesi d'Europa, inclusa l'Italia. Solo l'Olanda al momento scommette timidamente sulla chiusura di alcune di queste strutture. Ma vediamo cosa ha scoperto il quotidiano spagnolo durante la sua ricognizione.

Pesca illegale, un report accusa tre big che importano in Europa

Al contrario di quello che si potrebbe pensare, la pesca di frodo non è messa in atto solo da azienda completamente al di là della legge. Il nuovo rapporto della Ong Plant Tracker rivela che anche le società quotate in borsa stanno intraprendendo pratiche di pesca illegali

Misure contro pratiche commerciali sleali, il rapporto Ue: Italia è ancora...

Nel primo rapporto della Commissione europea sull'applicazione della direttiva contro le pratiche commerciali sleali nel settore agroalimentare, l'Italia figura tra gli undici paesi che non hanno ancora recepito la direttiva entro il limite previsto di maggio 2021, e che dunque come gli altri ritardatari come la Spagna, è in procedura di infrazione. Il giallo dell'eccezione italiana per cooperative e organizzazioni di produttori

Deforestazione, le responsabilità dell’Italia terzo importatore di soia dal Brasile

Greenpeace Italia: “L’Ue deve varare una normativa rigorosa che impedisca l’ingresso sul mercato comunitario di prodotti e materie prime legati alla violazioni dei diritti di Popoli Indigeni e alla distruzione di foreste ed ecosistemi essenziali”.

Bicicletta, in Francia è obbligatoria la marcatura antifurto. E in Italia?

Per contrastare questo fenomeno, oltralpe tutte le bici nuove e usate vendute sul mercato devono ora essere contrassegnate: alla bici viene assegnato un numero identificativo e vengono registrati i dati di contatto del proprietario in una banca dati nazionale. In Italia, solo alcune esperienze locali. Fiab: "Contrari a obbligo".

Anche la Spagna si sfila: cresce il fronte dei paesi contrari...

Dopo l'Italia e altri sei paesi, anche la Spagna si sfila: il sistema di valutazione dei colori del Nutriscore, infatti, tende a penalizzare i prodotti della dieta mediterranea, e così come sfavorisce molte eccellenze agroalimentari italiane, rischia di allontanare i consumatori anche da quelle iberiche.

Miele falso, gli apicoltori Usa fanno causa agli importatori dalla Cina

L'invasione di miele contraffatto dall'estremo Oriente, soprattutto dalla Cina, sta creando seri problemi agli apicoltori americani, tanto da spingerli a muovere una causa legale per "evitare il collasso finanziario". Una questione tutt'altro che lontana dall'Italia, dove il problema è stato sollevato da Cia-Agricoltori
PESCA TRUFFE

La ricerca internazionale, percentuali preoccupanti di etichette fraudolente nel pesce. Dentice,...

Un'analisi del Guardian Seascape di 44 studi recenti su oltre 9.000 campioni di frutti di mare provenienti da ristoranti, pescherie e supermercati in più di 30 paesi ha rilevato che il 36% era etichettato in modo errato, esponendo il consumatore a frodi ai prodotti ittici su vasta scala globale. Dei 130 filetti di palumbo acquistati da mercati ittici e pescivendoli italiani, i ricercatori hanno riscontrato un tasso di etichettatura errata del 45%, con specie di squalo più economiche
cibo sicurezza alimentare

Sicurezza alimentare, Italia tra le prime in Ue, ma sull’inquinamento scivoliamo...

La buona notizia è che l'Italia è uno dei paesi migliori dal punto di vista alimentare, la cattiva è che ci sono ancora alcuni passaggi in cui il nostro paese potrebbe fare molto meglio. A dirlo  il Global Food Security Index, sviluppato dall'Economist Intelligence Unit. Ma le prestazioni sia dei paesi mediterranei che dell'Europa centrale e orientale sono significativamente inferiori rispetto all'Europa occidentale e settentrionale.
CAPORALATO ONU

EUxplotation: il rapporto sullo sfruttamento nei campi italiani, greci e spagnoli

Lavoro grigio, assenza di contratti, sfruttamento sessuale, violenza ed emarginazione. La condizione dei braccianti nei tre paesi dell’Europa mediterranea è simile e drammatica. Con questa nuova indagine sul campo, Terra! chiede che il caporalato e le disfunzioni di filiera vengano affrontati non solo a livello nazionale, ma anche a livello europeo
LEGNAME

Legname illegale da foreste russe in vendita nelle catene di bricolage...

I negozi di bricolage in tutta Europa vendono legno prelevato illegalmente dalla regione della taiga dell'estremo oriente della Russia, dove la corruzione sta contribuendo alla rapida distruzione delle foreste vergini. A dirlo è un rapporto del gruppo ambientalista Earthsight, e riportato dal quotidiano inglese The Guardian. Anche Leroy Marlin e Castorama hanno avuto rapporti commerciali con il gruppo incriminato.

Openpolis: dal Veneto alla Sicilia le aree dove l’aria è più...

In Veneto, 3 aree urbane su 7 hanno superato il limite di Pm10 in un anno, ma anche Lombardia e Piemonte non se la passano bene. Il particolato, per l'appunto, è uno dei principali inquinanti dell’atmosfera, e la presenza di agenti inquinanti nell’aria rappresenta un rischio per l’ambiente e per la salute dell’uomo. Per questo sono di particolare interesse i dati raggruppati e sistematizzati dalla fondazione Openpolis per avere un quadro chiaro della situazione dell'inquinamento nelle nostre regioni.