mercoledì, 5 Ottobre 2022

Tag: industria

PESTICIDI

Pesticidi, sui nuovi formulati (e su quelli da sostituire) decide l’industria

Non solo glifosato. Che si registri un nuovo principio attivo o si chieda il rinnovo di una sostanza, gli unici studi presi in esame sono proprio quelli dei big dell’agrofarma. E sulle molecole da sostituire gli Stati membri latitano. Il dossier completo nel nuovo numero in edicola
etilene

Ossido di etilene, scandalo in Usa: l’Agenzia per l’ambiente sotto Trump...

Per tutta la seconda parte del 2020 abbiamo raccontato l'invasione e i richiami in Europa di prodotti a base di sesamo, ma non solo, contaminati da ossido di etilene, sostanza tossica utilizzata impropriamente in India durante lo stoccaggio. Adesso lo scandalo arriva dagli Stati Uniti. Qui, infatti, l'Agenzia per la Protezione ambientale (Epa), sotto l'amministrazione Trump, ha invitato le aziende a modificare retroattivamente i record delle emissioni di ossido di etilene.

Troppe informazioni in etichetta fanno male. La politica dello struzzo che...

Cass Sunstein, consigliere all’epoca della presidenza Obama e docente alla Harward Law School, teorizza che i governi dovrebbero limitare le informazioni in etichetta perché fanno male ai consumatori ma, soprattutto, danneggiano il mercato. E questo vale tanto per quelle sull'obesità che per quelle su Ogm, dolphin free e perfino minerali provenienti da zone di guerra...

“Lo Stato mi deve 6 milioni e io devo trovare i...

È la testimonianza di un imprenditore al Salvagente. E non solo la sua. Il rischio per queste aziende è andare all'aria, visto che nel Decreto Fiscale manca un emendamento che consenta loro di compensare i crediti che hanno con i debiti nei confronti del Fisco

L’insider delle industrie alimentari: “Siete pazzi a mangiarlo”

Nel numero in edicola del Salvagente abbiamo stilato la prima classifica di qualità e di sicurezza dei prodotti a marchio di supermercati e discount, dopo 4 anni di analisi. Ma abbiamo anche fatto un lungo viaggio nella grande distribuzione e nella produzione alimentare. Sentendo anche chi, come Christophe Brusset, dopo aver lavorato per l'industria del food ora ha deciso di denunciarla in libri di successo. Anticipiamo una parte di quanto ci ha raccontato