giovedì, 1 Ottobre 2020

Tag: Fluorochinoloni

antidiuretico Aifa

Fluorochinoloni, una guida dell’Aifa spiega quando e come usare questi antibiotici

Prescritti per curare le infezioni delle vie urinarie, i fluorichinoloni sono finiti nel mirino dell'Agenzia europea del farmaco perchèa accusati di provocare reazioni gravi a lungo termine. Oggi, però, una guida dell'Aifa spiega che i benefici sono ancora superiori ai rischi ma specifica per quali patologie è opportuno utilizzare questa classe di antibiotici
diabete

Antibiotici, stretta dell’Aifa sui fluorochinoloni. Pasina (Mario Negri): “Eliminarli del tutto...

In una nota informativa rivolta ai medici, l'Aifa chiede loro di prescrivere gli antibiotici a base di fluorichinoloni e chinoloni solo quando non ci sono alternative altrettanto efficaci per la cura del batterio. Abbiamo chiesto a Luca Pasina, responsabile dell'unità di farmacoterapia del Mario Negri, di spiegarci perché questi farmaci non vengono ritirati dal mercato

Fluorochinoloni, la storia di Tiziana: “Io, rovinata da un farmaco ancora...

Dopo il ritiro dell'antibiotico Ec, l'Agenzia italiana per il farmaco ha risposto al Salvagente che i fluorochinoloni "rimangono un’importante opzione terapeutica nei pazienti in cui non siano efficaci o tollerate altre terapie, nonostante il rischio molto raro di reazioni avverse di lunga durata, invalidanti e potenzialmente irreversibili". La storia di Tiziana che nel 2004 ha assunto Prixar e si è trovata in un calvario durato tre anni
antidiuretico Aifa

Effetti collaterali gravi, fuori dalle farmacie l’antibiotico EG per le infezioni...

L'azienda ha ritirato 16 lotti di Acido Pipemidico dopo che il Comitato europeo dei medicinali per uso umano ha confermato le restrizioni d’uso o la sospensione della commercializzazione di antibiotici della classe dei chinoloni e dei fluorochinoloni
antidiuretico Aifa

Fluorochinoloni, la denuncia del Salvagente e il video de Le Iene

Parliamo di una famiglia specifica di antibiotici che vanno evitati per usi comuni, dato il crescente numero di effetti collaterali gravi rilevati, come attacchi di panico, alluncinazioni e istinti suicidi. Alle Iene risponde il ministro Grillo