domenica, 25 Settembre 2022

Tag: filtri UV

CREME SOLARI

Cosa provocano le creme solari all’ambiente e al nostro organismo

Ogni anno lasciamo in mare 14.000 tonnellate di creme solari, qualcosa come 600 camion con rimorchio rovesciati nelle acque di tutto il mondo. Alcune di queste sono un pericolo per il mare e per il nostro organismo, spiega una ricerca scientifica spagnola. Che consiglia come scegliere in sicurezza
OCTORYLENE SOLARI FILTRI UV

Filtri UV: perché la presenza di octocrylene nei solari rischia di...

Non è tanto l'octocrylene a rappresentare un pericolo ma le impurità che porta con sè e la sua degradazione in benzofenone, una sostanza possibile interferente endocrino e cancerogeno. In Germania le autorità hanno misurato quanta se ne sviluppa nelle creme e negli spray con questo filtro Uv. Ecco quello che hanno trovato
filtri Uv

I filtri Uv fanno male (anche) all’ecosistema marino

Qualche anno fa la Food and Drug Administration ha concluso che i filtri Uv come l'oxybenzone hanno la capacità di penetrare nella pelle. Adesso una nuova ricerca getta ombre anche sulla capacità di queste sostanze di danneggiare l'ecosistema marino
PLASTICA

Lo studio: la plastica disperde nell’ambiente migliaia di additivi chimici pericolosi

La ong Ipen ha condotto due studi sui pellet di plastica che abbondano anche sulle nostre spiagge concludendo che quello della plastica non rappresenta un rischio legato esclusivamente al ciclo dei rifiuti. La plastica contiene anche numerosi additivi chimici che costituiscono un problema per la salute dell'uomo

Protezione solare Ambre solaire Kids: perché quei filtri sospetti?

Un test tedesco scopre la presenza di homosalate, un filtro Uv che può entrare nel flusso sanguigno ed è sospettato di danneggiare il sistema ormonale. Una sostanza che nei prodotti per bambini non dovrebbe trovare posto, spiegano, stroncando la crema l'Oréal

Cosmetici da semaforo rosso: la lista degli ingredienti da evitare

La lista dei 48 ingredienti sospetti ma comuni nei cosmetici, che dovremmo imparare a scovare in etichetta per scartare i prodotti che li contengono