lunedì, 2 Agosto 2021

Tag: contaminazioni

OSSIDO DI ETILENE

Ossido di etilene, l’allerta che non finisce più (e ora fa...

Dopo i maxiritiri di sesamo contaminato da ossido di etilene, in Europa scatta l'allarme sull'E410, la farina di carrube alla base di gelati, yogurt, formaggi, bevande, salse e condimenti e prodotti da forno. E l'Europa sceglie la linea dura: nessun limite tollerato
MARMELLATE SALSE DI POMODORO

Marmellate e salse di pomodoro fatte in casa: la guida per...

Secondo Eurosurveillance il nostro paese è ai vertici in Europa per casi di botulino. La ragione? La preparazione di conserve fatte in casa. Vale la pena, dunque, conoscere le accortezze per evitare l'intossicazione. Con la nostra miniguida
PFAS MENSE SCOLASTICHE

I Pfas nei piatti compostabili delle mense scolastiche italiane?

Abbiamo analizzato le stoviglie compostabili usate nelle mense scolastiche di molte città italiane. Ed è emersa l'ombra della presenza dei Pfas, sostanze tossiche che hanno conseguenze serie sulla salute dei nostri figli. Nel numero in edicola da domani la ricerca integrale e le città in cui li abbiamo trovati
ALIMENTI IRRADIATI

Ecco da dove arrivano gli alimenti irradiati che finiscono nei nostri...

Gli alimenti irradiati attraverso radiazioni ionizzanti derivanti da generatori di fasci di elettroni o da sorgenti radioattive in Europa vengono soprattutto dal Belgio. In Italia, invece, questa tecnica non viene adoperata come all'estero per ridurre la contaminazione microbica di un alimento, eliminare germi patogeni, distruggere infestazioni da insetti e parassiti, prevenire la germinazione in vegetali. Ma ciò non toglie che nei nostri piatti arrivino questi cibi.
PFAS

I Pfas potrebbero indebolire il vaccino contro il Covid

Come non bastassero tutte le evidenze sulla pericolosità dei Pfas contenuti un po’ ovunque nei contenitori degli alimenti, ora da una ricerca della Harvard School of Public Health arriva uno scenario ancora più terribile. La concentrazione nell’organismo potrebbe depotenziare il tanto atteso effetto del vaccino Covid
SARTANI

Sartani, giro di vite europeo sulle impurezze cancerogene

Dopo il grande scandalo dei sartani (ma anche degli antidiabetici e degli antiacidi) contaminati da nitrosammine cancerogene, l'Autorità Ue per i farmaci fissa limiti che valgono sul prodotto finito e non più sulla materia prima, obbligando le industrie ai controlli e ai test
BAMBÙ

Tazze bicchieri di bambù contaminati: un pericolo che attraversa l’Europa

Dopo Austria e Francia, l’ultima segnalazione in ordine di tempo viene dalla Svizzera dove un'ispezione ufficiale ha rivelato in un set di tazze di bambù il rilascio di grandi quantità di formaldeide. Ancora una volta oggetti che arrivano dalla Cina. Le ragioni di un pericolo serio

A contaminare la lattuga romana negli Usa potrebbero essere stati gli...

Dopo due anni di casi continui, ritiri dal commercio, consumatori in ospedale, ora si fa strada l'ipotesi fondata che il battere dell'e coli provenga dagli allevamenti troppo vicini ai campi coltivati. Ma la lobby della carne non ci sta a passare per responsabile di queste contaminazioni

Arsenico nel riso per la prima infanzia: ora anche per gli...

Era il 2012 quando i test scoprirono la presenza eccessiva di questo metallo pesante nei cibi per l'infanzia a base di riso. 8 anni dopo la Fda fissa un limite (volontario) per le industrie americane. Un intervento debole che però potrebbe cambiare il mercato mondiale dei baby-food, dopo anni che l'Europa ha scoperto di essere a rischio

Piatti per bambini in bambù contaminati da melamina e formaldeide. Chi...

Ancora una volta un test indipendente scopre che piatti, bicchieri e posate in bambù, destinati ai più piccoli, cedono melamina e formaldeide. da 12 a 104 volte i limiti di legge! Succede ora in Austria, dopo casi analoghi in Francia e nel resto d'Europa. Prodotti che in teoria dovevano essere certificati ma sui quali i controlli sono insufficienti, mentre i pericoli sono enormi.
RICHIAMI ALIMENTI

In Europa ancora troppe vittime per le contaminazioni alimentari

44 persone si ammalano ogni minuto a causa di contaminazioni del cibo nel vecchio continente. Queste le statistiche dell'Oms Europa che mette in guardia le autorità e fa il punto degli allerta alimentari che vedono norovirus, campylobacter, toxoplasmosi e salmonelle ai primi posti per diffusione nel vecchio continente

Basilico, parmigiano, pesticidi e oli minerali. Il test boccia i big...

In laboratorio i tedeschi scoprono la contaminazione di molti dei big italiani del pesto. Tra questi Barilla, Bertolli, De Cecco, Saclà e Lidl nei cui vasetti sono stati trovati diversi pesticidi e oli minerali. De Cecco al Salvagente: "per oli minerali e pesticidi, il nostro pesto è in regola coi limiti e coi valori guida"