lunedì, 25 Gennaio 2021

Tag: api

NEONICOTINOIDI

Neonicotinoidi, il Regno Unito esce dall’Ue e riautorizza i pesticidi nemici...

Stabilendo le condizioni per l'uso "limitato e controllato" del pesticida, i funzionari inglesi hanno affermato che il ministro ha concordato un'autorizzazione di emergenza per un massimo di 120 giorni di un neonicotinoide vietato in Europa.

Pesticidi, il 30% di frutta e verdura hanno più di un...

Legambiente ha presentato il dossier Stop pesticidi 2020: "Solo il 52% dei campioni analizzati non presenta pesticidi. Uva, pere e mele i frutti con il multiresiduo più elevato. Serve una legislazione per ridurre l'effetto cocktail"
pesticidi

Il Belgio autorizza l’imidacloprid, il pesticida nemico delle api (e vietato...

L'Europa ha messo al bando il neonicotinoide lo scorso anno perché considerato dannoso per le api, tuttavia non mancano gli stati membri, come il Belgio, che continuano ad utilizzarlo in deroga
MIELE

Il miele europeo e quello italiano rischiano di scomparire

I cambiamenti climatici e l'uso di pesticidi, come quelli che hanno portato alla strage delle api in Lombardia su cui indaga la magistratura, hanno portato a un calo della produzione mai visto. Con il risultato, tra l'altro, di favorire le importazioni di miele adulterato. Complici i controlli europei inadeguati

Cosa fa un assaggiatore di miele (anzi di mieli)?

In pochi sanno che esistono assaggiatori esperti che valutano i mieli, a secondo dei fiori da cui proviene questo "oro delle api". Ecco cosa fanno e come giudicano quello che esaminano
api pesticidi

Strage di api a causa di pesticidi: scattano le denunce a...

Sono 9 milioni le api morte a ridosso dell'Oglio a causa di due sostanze - indoxacarb e chlorantraniliprole - usate negli insetticidi. Gli apicoltori: "Inquinamento ambientale e danneggiamento". Greenpeace: "Basta avvelenamenti"

In Francia tornano i neonicotinoidi, i pesticidi killer delle api

Macron aveva giurato in campagna elettorale che mai più sarebbero state utilizzate queste sostanze che uccidono le api. E invece ieri ha fatto approvare una legge per permettere di utilizzarli sui campi di barbabietole. Che, evidentemente, per il governo francese valgono più delle api

Francia, Austria, Polonia e… cresce il numero di Stati “nemici” delle...

Aumentano i paesi che hanno chiesto la deroga alla Ue all'uso dei neonicotinoidi, gli insetticidi responsabili della moria di api. La denuncia dei Verdi: "Più ci sono deroghe, più ci sarà la pressione di altri paesi a chiederle, a cominciare dalla Germania"
api pesticidi

Insetticidi e fiori senza nettare: così muoiono le api in Italia

I dati del monitoraggio svolto in Italia dalla startup 3Bee sullo stato di salute dei preziosi insetti: "Quest’anno è stato prodotto dal 30% al 90% di miele in meno rispetto al 2019". Pesticidi e cambiamenti climatici lasciano i fiori senza nettare e "affamano" le api

Dietrofront della Francia: sì ai pesticidi killer delle api

Il governo francese costretto a rivedere le proprie posizioni dall'industria della barbabietola: autorizzati i neonicotinoidi, pesticidi che aveva promesso di vietare per gli effetti devastanti sulle api
meduse

Api, vespe, meduse e tracine: i consigli degli esperti in caso...

Per chi non ama il contatto ravvicinato con animali "fastidiosi", l'estate può essere una stagione davvero complicata. All'aria aperta o durante una nuotata, tra api, vespe, tracine e meduse, i rischi di venire punti o morsi sono tanti. Su Medical Facts,alcuni specialisti affrontano queste evenienze e spiegano come comportarsi, sfatando anche alcuni "miti", come la pipì sulla ferita delle medusa
neonicotinoidi

Francia, verso l’uso in deroga dei neonicotinoidi sulla barbabietola da zucchero

Il ministero dell'Agricoltura francese sta per chiedere l'uso in deroga dei neonicotinoidi nella protezione delle colture di barbabietole da zucchero dando ragione ai coltivatori che lamentano un grave danno sulle produzioni. Scontento da parte di Generation Futures: "Siamo scandalizzati da questa decisione ministeriale, che costituisce un significativo passo indietro. Questa decisione è tanto più inaccettabile in quanto è noto che esistono altri prodotti approvati e sicuri per la lotta contro l'afide della barbabietola"