domenica, 16 dicembre 2018

agroalimentare

Filiera sporca, non solo caporalato: le mani della mafia sull’ortofrutta di...

La direzione investigativa antimafia ha eseguito la confisca di un patrimonio da 150 milioni di euro, a gruppo criminale, ritenuto contiguo alla mafia, che operava nel mercato ortofrutticolo di Palermo. La fornitura di cassette e il facchinaggio gestiti in monopolio dai clan

Cibo, ok al ddl che introduce il reato di agropirateria

Si prevede l'estensione delle sanzioni per la contraffazione e il commercio di prodotti pericolosi, l'introduzione di nuovi reati e la possibilità di destinare in beneficienza le derrate sequestrate. Giancarlo Caselli: "Buon segnale, ma è molto improbabile che sarà legge entro questa legislatura".

Spolpati, il rapporto che racconta la crisi del pomodoro tra caporalato...

La campagna #FilieraSporca presenta il terzo dossier che ricostruire il percorso dei prodotti agroalimentari dal campo allo scaffale del supermercato. Tra i meccanismi che creano le condizioni per lo sfruttamento le aste a doppio ribasso della Gdo e le false Op

Brexit, le conseguenze alimentari: crisi di produzione e prezzi su

Secondo uno studio della Food Research Collaboration, l'uscita dall'Ue creerà problemi con la forza lavoro comunitaria e con l'importazione di frutta e verdura, che copre il 40% del fabbisogno inglese. Intanto i prezzi del fresco e delle bevande sono già aumentati a Londra

A Roma il primo acceleratore di aziende foodtech. Al via il...

Startupbootcamp è il nuovo programma promosso da Gambero Rosso, LVenture, Monini, Cisco, M3 investimenti per finanziare 10 start up innovative del settore agroalimentare. Svecchiare il settore di punta del Made in Italy l'obbiettivo principale

Oggi il corteo Stop Ttip. Le ragioni della protesta

Alle 14 da piazza della Repubblica a Roma, parte la manifestazione nazionale contro il trattato commerciale tra Usa e Europa. Tra via libera a Ogm e pesticidi, abbassamento degli standard alimentari, riduzione delle dop e porte aperte alle lobby, sono tanti i rischi che corriamo se venisse approvato