giovedì, 6 Maggio 2021

Leonardo Masnata

1117 ARTICOLI 0 Commenti
neonicotinoidi

Italia Zuccheri dice no ai neonicotinoidi: rinuncia alla deroga consentita dall’Ue

Coprob-Italia Zuccheri, produttore di zucchero 100% italiano, ha deciso di non richiedere la deroga Ue che gli consentirebbe di utilizzare per i propri campi di barbabietola da zucchero neonicotinoidi, fitofarmaci altamente dannosi per le api. La decisione riguarda la produzione di tutta la gamma Nostrano, Nostrano Bio e Semolato 100% Italiano
pesticidi

Europa 2050, un mondo senza api. La Commissione Ue presenta “Pollinator...

"Europa 2050, A seguito di una cascata di crisi ecologiche, il nostro mondo è stato privato di insetti impollinatori, ecosistemi sani e flora ricca". Non è l'incipit di un libro di fantascienza ma le parole scelte dalla Commissione Ue per presentare Pollinator Park, un'esperienza di realtà virtuale che simula un mondo senza impollinatori per sensibilizzare sulla catastrofe ecologica che rischiamo disinteressandoci del problema

Come riconoscere le truffe dei finti operatori al telefono. Il vademecum...

Il Salvagente ha spesso raccontato di comportamenti scorretti da parte di telemarketing selvaggio. Molte volte si tratta di contact center in subappalto che per conto degli operatori telefonici vendono contratti cambiando le carte in tavola rispetto alle offerte, o addirittura attivandole senza il consenso delle persone contattate. In molti casi la compagnia telefonica si dichiara ignara delle modalità scorrette del telemarketing condotto a suo nome. Ma oltre a dir questo, non fa molto altro. Fa piacere che Tim, invece, abbia deciso di mandare direttamente via app ai proprio clienti una sorta di breve vademecum per aiutarli a non cadere nella trappola dei finti venditori di contratti telefonici, o anche di quelli che pur autorizzati possano agire scorrettamente. La riportiamo qui sotto. 
fluoro

La moda dei dentifrici senza fluoro ha senso?

Negli ultimi anni si sono sviluppate formule di dentifricio "100% naturali", con una caratteristica confermata: l'assenza di fluoro. A partire da questa constatazione 60 millions de consommateurs ha passato in rassegna i pro e i contro dei prodotti per l'igiene orale con o senza questo comune ingrediente.
cannabis

Cannabis, l’appello al Parlamento per decriminalizzare la coltivazione domestica

Decriminalizzare la coltivazione di cannabis in casa per uso personale. È quanto chiede l'appello lanciato questa mattina dalla campagna "Meglio legale", sostenuta da decine di realtà, tra cui Associazione Luca Coscioni, Associazione Antigone, Forum Droghe, Radicali italiani. La petizione, che può essere firmata dai cittadini, è rivolta alla commissione Giustizia della Camera in vista delle proposte di legge di modifica dell’articolo 73 del Testo unico stupefacenti

La ricerca internazionale, percentuali preoccupanti di etichette fraudolente nel pesce. Dentice,...

Un'analisi del Guardian Seascape di 44 studi recenti su oltre 9.000 campioni di frutti di mare provenienti da ristoranti, pescherie e supermercati in più di 30 paesi ha rilevato che il 36% era etichettato in modo errato, esponendo il consumatore a frodi ai prodotti ittici su vasta scala globale. Dei 130 filetti di palumbo acquistati da mercati ittici e pescivendoli italiani, i ricercatori hanno riscontrato un tasso di etichettatura errata del 45%, con specie di squalo più economiche
vitamina D zinco

Zinco e Vitamina C per contrastare il Covid-19? Lo studio: “nessun...

Insieme alla vitamina C, lo zinco è diventato popolare negli ultimi tempi per un presunto effetto sul sistema immunitario che aiuterebbe contro il Covid-19. Ma a giudicare dai dati a disposizione non c'è alcun impatto particolare. Un nuovo studio pubblicato su Jama Network rileva infatti la loro mancanza di effetto.
tonno tonni

Tonno, la lettera di Ong e rivenditori: servono forti restrizioni contro...

Una lettera firmata da oltre 100 Ong, dettaglianti e pesca artigianale condanna l'uso sempre più diffuso di dannosi "dispositivi di aggregazione del pesce" (Fad) nel settore della pesca e sollecita l'incontro di questa settimana della Commissione per il tonno dell'Oceano Indiano (Iotc) a considerare le proposte del Kenya e dello Sri Lanka per monitorare, gestire e limitare i Fad. 
pfas

Una nuova ricerca Usa trova i Pfas nei pesticidi: “Un problema...

Pfas nei pesticidi comuni, che moltiplicano la contaminazione dei terreni in cui vengono usati. A dirlo nuovo test condotto da un gruppo ambientalista Usa Public Employees for Environmental Responsibility (Peer) e pubblicato da E&E News. I risultati, descritti come "profondamente preoccupanti", sollevano una serie di preoccupazioni per la salute pubblica - comprese le implicazioni per la sicurezza alimentare. I test effettuati da Peer hanno rilevato sostanze per- e polifluoroalchiliche (Pfas), una classe di sostanze chimiche legate a una vasta gamma di problemi di salute, interferenti endocrini, in alcuni erbicidi e insetticidi liberamente venduti.
sport mascherina

Lo studio dell’Università di Milano: va bene indossare la mascherina durante...

Le maschere per il viso possono essere indossate in sicurezza durante l'esercizio fisico intenso e potrebbero ridurre il rischio di diffusione del Covid-19 nelle palestre al coperto. A dirlo sono i risultati preliminari di uno studio condotto dagli scienziati del Centro Cardiologico Monzino (Ccm) di Milano e dell'Università degli Studi di Milano, che hanno testato la frequenza respiratoria, la frequenza cardiaca, la pressione sanguigna e i livelli di ossigeno di sei donne e uomini su cyclette, con e senza maschera.
spreco alimentare

Spreco alimentare domestico, in Italia ogni anno 67 chili pro capite...

Nonostante l'attenzione sia cresciuta negli ultimi anni, i dati sullo spreco alimentare domestico raccontano che la strada da fare è ancora molta. Secondo la nuova ricerca delle Nazioni Unite, il Food Waste Index Report 2021 del Programma delle Nazioni Unite per l'Ambiente (Unep) e dell'organizzazione Wrap, infatti nel 2019 931 milioni di tonnellate di cibo, il 17% del totale a disposizione dei consumatori, siano finiti nei bidoni dei rifiuti di famiglie, rivenditori, ristoranti e altri servizi alimentari.

Greenpeace: ecco come fanno le aziende brasiliane a “pulire” la carne...

Greenpeace continua a puntare la lente d'ingrandimento sugli impatti legati alla produzione e al consumo di carne e soia (destinata principalmente alla mangimistica) sulle foreste del Sudamerica. Con “Foreste al Macello III”, l'Ong ha analizzato il legame fra la perdita di biodiversità nel Pantanal e il business delle principali aziende brasiliane di lavorazione carne: JBS, Marfin e Mireva