sabato, 14 Dicembre 2019

Tag: svapo

Sigaretta elettronica, il 57% dei medici italiani è favorevole per la...

dirlo è un sondaggio realizzato su 400 medici, presentato al congresso della Società italiana di medicina generale (Simg). Ma c'è chi critica l'insistenza sui sistemi chiusi con ricarica, che suona quasi come uno spot alla Iqos della Philip Morris

Manovra, è guerra alle e-cig: la stretta costerà 30 volte di...

Nella bozza della legge di stabilità alla voce entrate sono segnati 160 milioni derivanti da imposte su liquidi, bruciatori, trinciato e sigaretti e oltre 45 dalle sigarette. Basta un calcolo approssimativo ma indicativo per rendere l'idea: ogni fumatore spenderà in media 4 euro in più l'anno mentre allo svapatore, la decisione del governo costerà oltre 120 euro

Il Lazio annuncia stretta sullo svapo, ma (quasi tutti) i divieti...

Nello specifico, la Regione ha diramato una circolare con il divieto di svapo in ospedali, strutture sanitarie, studi medici, e nelle aree circostanti, nei parcheggi e nei parchi vicini agli ospedali, proprio come già avviene per le sigarette tradizionali

Sigarette elettroniche: dopo la bufera, Big Tobacco è pronta a prendersi...

Dopo le morti e le centinaia di ricoveri di svapatori abituali in Usa, c'è una domanda rimasta in secondo piano, e che forse merita maggiore attenzione, per capire meglio: come si sono posizionati i grandi del tabacco in questa battaglia di Trump e amministratori locali contro le  e-cig? La risposta ci aiuta a capire come un mercato aperto e frammentato rischia di lasciare posto a un oligopolio di poche multinazionali

Sigaretta elettronica, negli Usa 144mila firme contro i divieti

La petizione chiede al presidente degli Stati Uniti Donald Trump di fermare i divieti contro le sigarette elettroniche che i governatori di alcuni Stati stanno promuovendo. Intanto in Svizzera si ipotizza primo caso europeo di ricovero legato allo svapo

È davvero morto il primo uomo a causa delle e-cig? I...

Possiamo parlare veramente di un decesso causato dallo svapo in sé negli Usa? Per dare una risposta che parta dai fatti, ci atterremo solo ai documenti ufficiali sul caso, che ci portano a dubitare della versione semplicistica circolata in questi giorni

A chi giova condannare a morte la sigaretta elettronica

Mentre il governo prende tempo e non decide sulle sigarette elettroniche le aziende italiane chiudono e le quote di mercato vanno a Spagna, Francia e Germania. E così uno strumento di riduzione del danno si sta estinguendo a favore sigarette tradizionali. L'intervento del direttore di SigMagazine

Sigarette elettroniche, Roberto Fico chiude la partita: “Emendamento no tax inammissibile”

L'emendamento "Salva svapo" non finirà nel testo finale del decreto dignità. Ma il comparto si dice ottimista: "Abbiamo provato che la liberalizzazione è possibile"

Sigarette elettroniche: c’è da fidarsi?

La puntata di Tg3 FuoriTg sulle ecig. Funzionano davvero? E c'è da fidarsi dei liquidi per lo svapo? Ne parlano il direttore del Salvagente Riccardo Quintili, il prof. Carlo Cipolla membro del Comitato scientifico internazionale per la ricerca sulla sigaretta elettronica e la dottoressa Roberta Pacifici, centro dipendenze e doping dell'Iss

Sigarette elettroniche: torna la voglia di fumo meno dannoso. Ma sapete...

Tornano a convincere i fumatori italiani che vogliono abbandonare le "bionde". Abbiamo chiesto a un grande esperto in materia di orientarci nell'acquisto degli apparecchi e dei liquidi e di aiutarci a distinguere in un settore che può riservare grandi sorprese

Le sigarette elettroniche? Alterano solo due geni (le bionde ben 123)

Uno studio molto evoluto ha quantificato i geni alterati dal fumo delle sigarette e dalle ecig: nessun paragone nel rischio per la salute. E così ora anche i big del tabacco scoprono la pericolosità delle loro bionde. E puntano sulle sigarette elettroniche

La Sanità inglese promuove le sigarette elettroniche

L'Agenzia di sanità pubblica britannica afferma in un documento che si tratta di uno strumento che possono aiutare le persone a ridurre i danni mortali del tabacco. E che non esistono prove che il loro fumo passivo faccia male e debba essere vietato in pubblico.