sabato, 7 Dicembre 2019

Tag: sacchetti bio

Sacchetti bio, la bufala dei rincari

Secondo alcuni dati diffusi in questi giorni gli shopper compostabili, obbligatori da gennaio per l'ortofrutta, sarebbero passati da 1-2 centesimi a ben 10 centesimi. Peccato che quest'ultimo è il prezzo delle "sporte" in plastica in vigore dal 2011. Chi ha sbagliato busta?

Piccoli commercianti: “Non applicheremo la norma sui sacchetti bio da casa”

La Federazione italiana dettaglianti dell'alimentazione (Fida) ha annunciato l'intenzione di chiedere ai suoi iscritti di non applicare la circolare del Ministero della Salute che permette ai clienti di portarsi da casa i sacchetti bio per l'ortofrutta, purché nuovi e monouso. I motivi della protesta

Sacchetti bio, Coop: “Rendiamoli gratuiti”

Secondo il leader della Gdo italiana la sentenza del Consiglio di Stato che consente di portare da casa gli shopper per frutta e verdura "sarà di difficile applicazione e serve una disposizione del minsitero della Salute" e apre alla gratuità delle sportine

Sacchetti bio è caos: “Ora ministero Salute autorizzi shopper da casa”

Dopo la sentenza del Consiglio di Stato insorgono le associazioni dei consumatori. Codacons: "Il ministero emetta subito circolare che permette di usare le proprie sporte". Federdistribuzione però avverte: "Le bilance sono già tarate e chi porta il proprio sacchetto pagherà anche quel peso"

Sacchetti bio, tempi di biodegradabilità più lunghi del previsto

Una ricerca dell'università di Pisa rivela che i nuovi sacchetti biodegradabili divenuti obbligatori (e a pagamento) per il reparto ortofrutta dei supermercati dopo 6 mesi alterano la composizione geochimica del sedimento marino. Assobioplastiche: "Non spariscono magicamente a contatto con il mare e per questo come tutti i rifiuti vanno trattati"

Sacchetti, in farmacia li fanno pagare 10 volte il supermercato

La nuova normativa entrata in vigore dal 1 gennaio prevede non solo l'obbligo di adottare shopper biodegradabili al supermercato, ma anche nelle farmacie. E a quanto risulta dalle prime segnalazioni, i farmacisti non ci stanno andando piano.