mercoledì, 12 Agosto 2020

Tag: principio di precauzione

Biossido di titanio, Pavanelli (M5S). “L’Italia segua l’esempio francese”

A chiederlo in un'interrogazione rivolta al ministero della Salute è la portavoce in Senato del M5S Emma Pavanelli: "In mancanza di dati certi sulla sicurezza dell'additivo E171, il nostro paese dovrebbe adottare il principio di precauzione come ha fatto la Francia che tra qualche giorno non immetterà più in commercio prodotti che contengono il biossido di titanio"

Rischio o pericolo alimentare? Non sempre è la dose che fa...

Rischio e pericolo non sono sinonimi, ma in campo alimentare richiedono approcci attenti anche a danni che possono essere poco prevedibili, come quelli legati all'effetto cocktail di pesticidi o micotossine diverse. E qui si scontrano due logiche opposte, quella di precauzione europea e quella statunitense, più disinvolta

Ceta, la denuncia: “Ad aprile vertice tra Canada, Efsa e Ue...

L'accusa nasce da un report del movimento Stop Ttip e Ceta: "Il 28 aprile a Parma dove ha sede l'Efsa, rappresentanti di Ottawa e Bruxelles hanno valutato 'processi di approvazione per prodotti biotecnologici efficaci'" ovvero più veloci e meno garantisti per il consumatore

Ogm, Gianni Tamino: “Errore nella sentenza, il principio di precauzione è...

L'esperto: "Una sentenza non può mica ribaltare un principio contenuto nel trattato sul funzionamento dell'Ue. È come se la Corte costituzionale ribaltasse la Costituzione. Deve applicarla, non cambiarla. Inoltre, una direttiva del 2015 dà mano libera all'Italia"

Il principio di precauzione? Geneticamente modificato

Secondo la Corte di giustizia europea se non è accertato un grave rischio per la salute e per l'ambiente, né la Commissione né gli Stati possono bloccare la coltivazione di organismi transgenici. Il governatore veneto Zaia: "I consumatori trattati come cavia, serve un movimento popolare"

Usa, via libera alla patata Ogm che dura di più nei...

I nuovi tuberi transgenici, promettono i produttori, saranno resistenti alla peronospora, un fungo che attacca questi vegetali, e potranno essere conservati più a lungo nei magazzini al freddo

Ogm di seconda generazione, il consiglio di Stato francese chiede precauzione

I vegetali ottenuti con la mutagenesi, differiscono dagli Ogm perché non subiscono l'immissione di nuove sequenze genetiche ma prevedono l'alterazione dei geni della pianta (in genere per renderla resistente agli erbicidi). Ma fino ad ora sfuggono a qualunque regola europea.

Due milioni di firme contro l’accordo segreto tra Usa e Ue

Due milioni di firme. E non è di certo finita qui. La più grande petizione mai presentata da cittadini europei è quella che chiede...

Expo2015, si squarcerà anche il velo sul TTIP?

Quando si parla di sicurezza alimentare, come dovrebbe essere a Expo2015, non si può evitare un argomento che sta impegnando l’Unione europea e gli...