lunedì, 6 Luglio 2020

Tag: migranti

Sos agricoltura, se non si trovano 400 mila braccianti, presto scaffali...

Le parole di Giorgio Mercuri, presidente di Alleanza cooperative agroalimentari rendono l'idea di come l'emergenza coronavirus si stia trasformando in un problema drammatico per la filiera agroalimentare italiana. Sono circa 400mila i braccianti provenienti da altri paesi Ue che mancano all'appello, a causa del blocco delle frontiere. Sulle soluzioni i portatori di interesse sono divisi. Tra le proposte in campo: un corridoio per i lavoratori rumeni, far lavorare chi percepisce il reddito di cittadinanza, regolarizzare i migranti nei ghetti delle campagne

Via gli Sprar per creare vera emergenza: l’obiettivo del decreto Salvini

Cancellare gli Sprar, il modello di accoglienza diffusa che favoriva accoglienza, alfabetizzazione e riconoscimento delle competenze dei migranti in favore di Centri di prima accoglienza significa tornare a un sistema emergenziale che è una bomba sociale. Un errore (o una scelta precisa) contro la quale Cittadinanzattiva ricorrerà alla Corte Costituzionale

Quando finirà davvero la pacchia del caporalato nelle nostre campagne?

Dopo la mattanza di lavoratori stranieri nel foggiano, la manifestazione di oggi, si torna a parlare di caporalato. E anche chi, come Salvini, diceva che la legge complicava la vita alle aziende, oggi parla di controlli (ma dove? nei confronti di chi?). Un fenomeno criminale, certo, ma anche frutto di interessi ampi. Anticipiamo l'editoriale del direttore del prossimo numero del Salvagente.