sabato, 17 Agosto 2019

Chiara Affronte

104 ARTICOLI 0 Commenti

L’ultimo round della “battaglia del panino” a mensa: non è un...

L'ultima sentenza ha dato torto ai genitori. La Cassazione ha stabilito che non è un diritto portarsi il panino a mensa. Semmai la famiglia può portare a casa i figli e riportarli a scuola dopo pranzo. Fine di una lunga disputa? Abbiamo sentito due esperti, con visioni opposte

Procure e tribunali dei minori al collasso, “Vogliamo lasciare i bambini...

Dopo il caso Bibbiano, è il garante per l’Infanzia e l’adolescenza della Lombardia, Massimo Pagani, a lanciare l’allarme sul Salvagente. E descrive una situazione in cui chi dovrebbe intervenire con la massima attenzione lavora in condizioni disperate

Se dietro Bibbiano c’è la vecchia idea di smantellare i servizi...

Che succeda che gli allontanamenti dei bambini dalla famiglia, siano fatti con un "taglia e incolla" di relazioni poco approfondite lo ha dimostrato anche un'inchiesta del Salvagente. Ma, come spiega Federico Zullo, presidente di Agevolando, la polemica politica solo strumentale rischia di nascondere cosa davvero accada nel sistema di accoglienza e i problemi che vivono gli operatori.

Non solo Bibbiano, il giudice che ha lasciato la toga “contro...

Oltre a Bibiana sono molti i casi di allontanamenti coatti di bambini dalle famiglie ingiustificati. Il Salvagente aveva intervistato Francesco Morcavallo che è stato giudice al Tribunale dei minorenni. Fino a che non si è scontrato a Bologna contro la decisione di togliere la patria potestà ai genitori del piccolo Devid. Ora ha scelto di fare l’avvocato per non scendere a compromessi

Non solo Bibbiano, se all’improvviso ti strappano tuo figlio

La vicenda di Bibiana ha acceso i riflettori sul sistema degli affidi e degli allontanamenti e su cosa non funziona. E che non tutto funzioni lo ha dimostrato anche la dura inchiesta del Salvagente di oltre un anno fa sugli allontanamenti coatti dei bambini dalle famiglie. Ecco la drammatica storia di Laura a cui è stato sottratto un figlio

Cannabis light: ecco le motivazioni della Cassazione

Pubblicate le motivazioni della Corte sul caso che aveva spinto molti esercizi a sospendere la vendita in Italia. Ma la confusione aumenta e i problemi del settore, in nome di un'efficacia drogante inesistente, possono essere risolti solo da una legge chiara.

“Ma quale effetto drogante?” La bocciatura della cannabis light è un’occasione...

Abbiamo intervistato Luca Marola, fondatore di EasyJoint, leader del mercato italiano di cannabis light. Che commenta la clamorosa sentenza della Cassazione ("un'occasione persa") e ci spiega come un settore che ha tolto alla criminalità un pezzo di mercato non intenda arrendersi

Il cotone è davvero bio? Te lo dice il Dna “spia”

E non solo. La svizzera Haelixa ha ideato un Dna che spruzzato sul cotone appena raccolto e garantisce di scoprire se nel capo finito non sia stato miscelato con materia prima di altra origine. Ci spiega le possibili applicazione la confondatrice della società, l'italiana Michela Puddu

Monitoraggio nelle scuole di Bologna: 10mila bambini esposti ogni giorno a...

È questo il dato più eclatante che emerge dalla campagna “Quanto è pesa l’aria a scuola?”, realizzata tra ottobre e novembre in 238 punti della città. L’Ordine dei Medici di Bologna: "I dati sono molto preoccupanti". I punti più sensibili all'inquinamento

“Io non spreco”, a Bologna il sacchetto a scuola per portare...

Un sacchetto resistente, di dimensioni contenute, lavabile, dove poter mettere ogni giorno il pane, la frutta e le merende confezionate che non vengono mangiate a scuola, per portarle a casa. È quanto offerto a 13mila alunni delle primarie a Bologna

L’aria che tira? Ecco chi (e come) ha deciso di misurarla...

Si diffonde in molte città italiane la rete di cittadini che si organizzano per le analisi sugli inquinanti attraverso gli impianti di rilevazione low cost. È la "citizen science" che a volte aiuta (e molto) anche quella ufficiale

Pianeta hikikomori, la fuga dei nostri figli

In Italia circa 120mila adolescenti scelgono di isolarsi nella loro stanza. Sono in genere maschi, frequentano le medie e si rifugiano nel pc e in internet. Non una vera malattia mentale ma un disagio molto diffuso