martedì, 14 Luglio 2020

Tag: google

Regno Unito, Antitrust: l’accordo Google-Apple per i motori di ricerca viola...

Secondo l'Antitrust britannico, l'accordo tra Google e Apple per l’impostazione dei motori di ricerca su Safari si configura come una possibile barriera per i concorrenti...
immuni

Non funziona l’Immuni inglese, il governo chiede aiuto a Apple e...

"Il governo inglese è stato costretto ad abbandonare l'app centralizzata di tracciamento del coronavirus dopo tre mesi di elaborazione e milioni di sterline spese in tecnologia che gli esperti avevano ripetutamente avvertito che non avrebbe funzionato". Sono dure le parole del Guardian che racconta come Matt Hancock, Segretario di Stato per la salute e gli affari sociali, abbia affermato che il servizio sanitario nazionale passerà a un'alternativa progettata dalle società tecnologiche statunitensi Apple e Google, entro pochi mesi. L'app inglese è molto simile a Immuni, ma con alcune differenze a favore di quella italiana
idrossiclorochina

CoVid-19, no alla vendita on line di farmaci: l’Antitrust chiede ai...

L’Autorità ha inviato la lista dei 361 URL ai gestori dei principali motori di ricerca e browser invitandoli a rimuovere dai risultati di ricerca le URL segnalate e a non indicizzare le URL contenenti collegamenti ai siti individuati come “farmacie abusive”. Intanto l'Iss ha lanciato un appello a non sottovalutare il traffico illegale di medicinali

Zoom, Hangouts, Skype, Whatsapp, Messenger, qual è meglio per le videochat...

La novità di questo periodo difficile e senza precedenti, è l'uso di strumenti di videoconferenza per fare aperitivi virtuali, cene tra amici, e riunioni di lavoro, stando ognuno tra le proprie mura domestiche. Ma quali sono i social migliori per fare le videochiamate di gruppo? Passiamoli in rassegna.

Privacy violata, Google ha rimosso 24 App dal suo store

Google ha rimosso 24 applicazioni della società cinese Shenzhen Hawk dopo la pubblicazione di un rapporto che la accusava di utilizzare varie pratiche fraudolente. Queste applicazioni, che accumulano circa 382 milioni di download, chiedono all'utente un "gran numero di autorizzazioni pericolose". Ecco l'elenco

Eventi Ue sponsorizzati da Coca cola, per Bruxelles non sono un...

Il Consiglio dell'Unione europea ha risposto a una denuncia dell'associazione internazionale dei consumatori Foodwatch che da mesi conduce una campagna contro i partenariati di sponsorizzazione dell'UE, a partire da quelli col marchio Coca cola della presidenza rumena. "La presidenza ha il dovere di essere neutrale e imparziale" ha detto, ma "accetta la responsabilità solo se si verificano eventi a Bruxelles, nei locali del Consiglio, non negli Stati membri". Una posizione ipocrita, secondo Foodwatch

Usa, bufera su Google: ha comprato i dati sanitari di 50...

Project Nightingale è il nome con cui viene indicato il trasferimento segreto dei dati medici personali di un massimo di 50 milioni di americani da uno dei maggiori fornitori di assistenza sanitaria negli Stati Uniti a Google. A rivelare la notizia è il Guardian, sulla base di una "gola profonda" che lavora al progetto. Anche il Salvagente ha raccontato il business dei dati sanitari in Italia

Google ha fatto grosse donazioni a lobby che negano il cambiamento...

L'elenco comprende il Competitive Enterprise Institute (Cei), un gruppo politico conservatore che ha contribuito a convincere l'amministrazione Trump ad abbandonare l'accordo di Parigi e ha criticato la Casa Bianca per non aver smantellato più regole ambientali. La Cei, a sua volta, si è opposta alla regolamentazione di Internet e all'applicazione delle norme antitrust e ha difeso Google contro accuse di parzialità

Il diritto all’oblio su Google vale solo nei paesi dell’Unione europea

A sancire questa limitazione molto discutibile è una decisione della Corte di giustizia dell'Ue, a cui si era rivolto il popolare motore di ricerca su internet.

Financial Times: Google vendeva profili ombra degli utenti agli inserzionisti

Dopo l'accordo con la Federal trade commission (corrispettivo della nostra Antitrust) per una multa da 170 milioni di euro sulla violazione della privacy per contenuti video destinati ai bambini, Google si trova di fronte a un altra macchia sulla propria reputazione.

Usa, YouTube ha violato la privacy dei bambini: pronta a pagare...

Google, in quanto proprietaria del canale, ha proposto alla Federal Trade Commission di chiudere l'indagine avviata a luglio scorso con un patteggiamento che prevede il pagamento una somma ingente

I produttori puntano sui pannolini connessi: ma ne abbiamo davvero bisogno?

Diverse aziende, tra cui Pampers, sono pronte a immettere in commercio pannolini connessi a internet, per la gioia dei genitori ansiosi di monitorare i figlioletti in lunga e largo. Qualche perplessità nasce spontanea, a partire dalle emissioni costanti di onde elettromagnetiche