martedì, 18 dicembre 2018

danni epatici

Tè verde, l’Efsa assolve gli infusi ma non gli integratori

L'attenzione dell'Agenzia è puntata sulle catechine, una sostanza contenuta nel tè verde che a dosi elevate (superiori a 800 mg al giorno), può costituire un rischio per la funzionalità epatica

Rischio epatico per Esmya, Ansm aumenta precauzioni d’uso

In attesa dei risultati della rivalutazione del farmaco utilizzato per curare i fibromi uterini, l'Agenzia francese ha inviato i ginecologi ad implementare le precauzioni d'uso per limitare eventuali danni al fegato dei pazienti in trattamento