venerdì, 24 Settembre 2021

Tag: Amazon

Recensioni manipolate, Amazon blocca 600 marchi

All'inizio sono stati alcuni fornitori di gadget e piccoli accessori di elettronica, come Aukey, Mpow, RavPower, Vava, TaoTronics e Choetech a sparire da Amazon per problemi legati alle recensioni. Adesso il gigante dell'e-commerce ha portato a termine un'ulteriore stretta: ad essere banditi in modo permanente sono oltre 600 marchi cinesi su 3mila diversi account venditore. Lo ha confermato la stessa società a The Verge.

Così le multinazionali, da Amazon a Exxon, si servono di security...

Le grandi multinazionali in diversi settori si servono di agenzie private con l'obiettivo di monitorare l'attività, in alcuni casi infiltrarsi, nei gruppi ambientalisti e in quelli sindacali. A raccontarlo, con un esempio eclatante, è il portale d'inchiesta The intercept

Amazon sta davvero entrando nel mercato della telefonia italiana?

A sollevare l'ipotesi è la notizia che il ministero dello Sviluppo economico ha rilasciato all'azienda fondata da Bezos la concessione  per la fornitura di servizi di comunicazione elettronica per un sistema di telefonia accessibile al pubblico. Ma per ora Tim, Wind e le altre possono tirare un sospiro di sollievo. Ecco perché
amazon

Amazon Italia, le storie del primo sciopero nazionale: “Mi sono infortunata...

Il 22 marzo è la data scelta dai lavoratori di Amazon Italia per incrociare per la prima volta le base con uno sciopero unitario nazionale: 40 mila lavoratori distribuiti in 122 siti, il primo al mondo dell’intera filiera
PESTICIDI

Usa, l’Agenzia per l’ambiente: “Amazon smetta di vendere pesticidi illegali”

Per la terza volta in tre anni l'Epa, l'Agenzia federale per l'ambiente, ha ordinato lo stop alla vendita di decine di pesticidi che rappresentano un rischio per la salute dei cittadini. Amazon: "Ci stiamo impegnando per bloccarli"
BLACK FRIDAY

Dal Black Friday al Panic Saturday: 5 consigli per uscire vivi...

Si parte con il Black Friday (27 novembre) per passare al Cyber Monday (30 novembre) e finire con il Panic Saturday (19 dicembre, ultimo sabato prima di Natale). Ma c'è anche chi ha già iniziato. Le accortezze per non cadere nelle (molte) trappole disseminate nel web

“5 stelle in cambio del rimborso, così gonfio le recensioni Amazon”

Che tra le recensioni di Amazon ce ne siano di truccate, lo sa bene anche il colosso dell'e-commerce, che puntualmente cerca di bannare dal sito chi opera in maniera sospetta. Ma spesso non basta: Il Salvagente è in grado di mostrarlo grazie al racconto di una delle persone che inserisce le recensioni false in cambio della restituzione dei soldi spesi. I testatori prezzolati vengono reclutati su Telegram, Instagram e Facebook

Amnesty International: Amazon ostacola il diritto al sindacato dei dipendenti

"In base alle prove raccolte negli ultimi mesi, Amazon sta ostacolando i diritti dei lavoratori a organizzarsi e sta investendo ingenti risorse nel controllo dei lavoratori e della presunta “minaccia” di una potenziale attività sindacale", la pesante accusa arriva da Amnesty international, che chiede all’azienda di e-commerce di rispettare i diritti dei lavoratori, in particolare quello di costituire sindacati e di iscrivervisi. Amnesty nel denunciare le cattive pratiche, elenca i casi più eclatanti
amazon

Amazon ammette: “Quasi 20mila dipendenti contagiati dal Covid-19”

Amazon ha ammesso che, soltanto negli Usa, quasi 20mila dei suoi dipendentisono risultati positivi, o presunti tali, al Covid-19. La notizia rafforza le tante critiche ricevute dal colosso dell'e-shopping da quanto è partita la pandemia, sulle misure di sicurezza messe in atto per proteggere i suoi lavoratori dal contagio. Intanto la compagnia minimizza
amazon

Australia, Amazon accusata di controllare i dipendenti sindacalizzati

Amazon Australia afferma di aver rimosso gli annunci di lavoro per gli analisti che monitoravano le "minacce di organizzazione del lavoro contro l'azienda" perché non erano descrizioni accurate del ruolo. Troppo tardi, la polemica è partita visti anche le annoso accuse di comportamenti anti-sindacali.

Amazon è responsabile per i danni causati dai prodotti venduti sul...

La Corte d'appello della California emette una sentenza che complicherà la vita del colosso di e-shop e aumenta i diritti dei consumatori che comprano sul portale. Amazon, infatti, è stata ritenuta responsabile per i difetti e i danni del prodotto venduto sul suo marketplace anche se non formalmente né produttore né venditore.
speaker

Speaker domestici, uno studio conferma che si attivano senza l’ok del...

"Questi dispositivi si svegliano continuamente quando non dovrebbero, il che può potenzialmente costituire un rischio per la privacy". I dispositivi sono gli speaker come Amazon Echo, o  Google Home, e la frase è di David Choffnes, autore di uno studio secondo cui in media una volta ogni 5 ore questi aggeggi si attivano senza la richiesta del proprietario e registrano quello che sentono.