sabato, 15 dicembre 2018

aids

Aids, in Italia il 56% delle diagnosi viene fatto il ritardo

Secondo il Centro Europeo per il Controllo delle Malattie (Ecdc), metà delle diagnosi di Hiv in Europa sono fatte in ritardo, a sistema immunitario ormai compromesso, e l'Italia è uno dei paesi peggiori. Il 70% dei nuovi casi si è verificata in uomini, mentre il tasso maggiore di diagnosi è stato osservato tra i 25 e i 29 anni

Sangue infetto: il libro che rompe il silenzio su anni di...

Abbiamo intervistato Michele De Lucia, autore di un libro che farà scalpore. Decine di migliaia di persone infettate da Aids o epatite dopo l'uso di emoderivati da metà degli anni 80. Le cronache hanno sempre raccontato le responsabilità di Big Pharma e ministri corrotti. E se le responsabilità fosser ben altre?

L’Italia ha un piano nazionale Aids. Lila: “Ma ancora in troppi...

Mentre si stimano circa 18mila persone che volontariamente non si sottopongono a cure, sarebbero 40-50 mila gli italiani che hanno contratto il virus senza saperlo. Massimo Oldrini, presidente Lila: "Il servizio sanitario porti i test anche fuori dagli ospedali e trovi i fondi per le misure necessarie".

Test fai-da-te per l’aids, Vittorio Agnoletto: “Strumento inutile, serve solo ai...

Secondo l'ex presidente della Lila, il rischio di utilizzo sbagliato è altissimo, così come quello di scoprire di essere sieropositivi senza la necessaria assistenza psicologica negli ambulatori. Solo i personaggi pubblici avranno un vero vantaggio: mandare qualcuno a comprarlo e mantenere la propria privacy.

I manifesti antiHiv che scandalizzano la Francia

Una campagna del ministero del ministero degli Affari sociali e della sanità francese provoca l'ira di cattolici e destra francese. Tutto il mondo è paese, verrebbe da dire. Ma...

Si comincia a fare sesso a 11 anni, ma sul sesso...

Scarsa conoscenza della contraccezione, anche di emergenza. Ignoranza sulle malattie sessualmente trasmissibili, scarso uso del preservativo. Le adolescenti sono poco e male informate sul sesso, come dimostra il progetto "mettiche.it"

Aids, via libera a primo farmaco preventivo che agisce su sistema...

L'Ema ha autorizzato la commercializzazione in Europa di Truvada, il primo farmaco che riduce il rischio di infezione da Hiv se utilizzato come parte di una strategia generale che comprende pratiche di sesso “sicuro” con l’uso del preservativo.

Preservativi difettosi, al macero 69 milioni di pezzi

Erano stati finanziati dal Fondo mondiale per la lotta all'Aids ma il ministero della Salute dell'Etiopia dopo alcune analisi li ha bloccati: "Si rompono troppo facilmente". Il produttore non ha effettuato i controlli previsti