Seggiolini anti abbandono: niente multe fino a marzo

Buone notizie per i genitori che dal 7 novembre – data dell’entrata in vigore della legge che ha introdotto l’obbligo di avere a bordo un dispositivo anti abbandono per i bambini fino a 4 anni – stanno facendo i salti mortali per mettersi in regola. Il Pd ha, infatti, presentato un emendamento al decreto fiscale collegato alla manovra che fa slittare di 4 mesi le sanzioni per chi non si adegua. Il ministro delle Infrastrutture, Paola De Micheli, aveva già dato disponibilità a una moratoria. Analoga iniziativa era stata annunciata nei giorni scorsi anche dal Movimento 5 Stelle.

Il nostro confronto 

Il mercato offre sia la possibilità di acquistare un seggiolino già comprensivo del dispositivo, sia di integrare il seggiolino che già si possiede con un meccanismo che assolve alla funzione di “ricordare” al genitore la presenza di un bebè a bordo. Ne abbiamo messi a confronto sei: per leggere pregi e difetti di tutti clicca qui