Seggiolini anti abbandono, un emendamento per congelare le multe

“La maggioranza di governo è al lavoro per preparare una norma che posticipa l’applicazione delle sanzioni”. E’ quanto a dichiarato il ministro ai Trasporti Paola De Micheli commentando l’entrata in vigore della norma che obbliga i genitori ad installare a bordo delle proprie autovetture il seggiolino anti abbandono oppure un dispotivo che assolve alla stessa funzione.

Sono stati due giorni di caos perché in un primo momento si era pensato ad uno slittamento dell’entrata in vigore del decreto attutivo a marzo prossimo. Un’interpretazione errata che il ministero ha chiarito solo pochi giorni prima che il provvedimento diventasse obbligatorio distribuendo panico nei genitori che si sono trovati impreparati.

È una legge anzitutto di civiltà – ha commentato il ministero – voluta e approvata da tutti i partiti per evitare che accadano tragedie simili a quelle avvenute in passato. Mi indignano le accuse che bollano come ulteriore tassa sulle famiglie questa norma. Trovo vergognoso strumentalizzare la vita dei nostri figli a fini politici. Questa legge dovrebbe costituire soltanto una conquista per tutti e non un motivo di polemica.

Per quanto riguarda il contributo economico previsto nel Decreto fiscale, non sono ancora pronte le regole motivo per cui il ministro ha consigliato “di conservare le ricevute di acquisto”.