Bollette a 28 giorni, le offerte compensative di Tim, Vodafone e Wind Tre

Come avevamo anticipato a fine maggio, le compagnie telefoniche hanno messo in atto una strategia comune per evitare di restituire in bolletta i giorni erosi durante i mesi di fatturazione a 28 giorni, da giugno 2017 alla primavera 2018, dopo essere stati giustamente bloccati dall’Autorità garante per le comunicazioni. Il 4 luglio il Consiglio di Stato entrerà nel merito delle motivazioni per cui ha respinto la richiesta di sospensiva dei rimborsi in bolletta, e le compagnie sanno che a quel punto, dopo avere tentato tutte le vie legali possibili per ritardare i rimborsi, avranno poco da inventarsi. Per tanto, stanno provando a offrire delle compensazioni di altro tipo. Vediamo come si stanno muovendo, compagnia per compagnia.

Tim

Prima di riportare il testo pubblicato dalla compagnia, ne segnaliamo un passaggio che a nostro avviso rischia di essere fuorviante per il consumatore: “In caso di non interesse all’attivazione di uno dei servizi sopra elencati sarà possibile sempre formulare a TIM la richiesta di restituzione dei giorni erosi con la fatturazione a 28 giorni attraverso i consueti canali conciliativi”. Da queste parole sembra che l’operatore metta le mani avanti sui rimborsi in bolletta che secondo quando detto chiaramente dall’Agcom, al contrario, dovranno essere automatici e nella prima fatturazione possibile, senza alcuna richiesta da fare “attraverso i consueti canali conciliativi”. E ora vediamo cosa propone la compagnia come compensazione:

“TIM ha deciso di offrire ai propri clienti di rete fissa, attivi da prima del 31 Marzo 2018 e che sono stati oggetto di fatturazione a 28 giorni, la possibilità di aderire ad una soluzione compensativa, alternativa alla restituzione dei giorni erosi di cui alla delibera AGCom n. 269/18/CONS.

Fino al 31 ottobre 2019, sarà possibile attivare in promozione gratuita uno dei seguenti servizi:

  • TIM Vision – La TV di TIM con tanti contenuti a disposizione.
  • Chi è – Per visualizzare il numero di chi chiama sul display del telefono di casa.
  • Extra Voice – Per chiamare senza limiti i telefoni nazionali fissi e mobili
  • Voce internazionale – Per chiamare senza limiti i telefoni fissi di Stati Uniti, Canada ed Europa occidentale.
  • Max Speed – Per sfruttare al massimo la connessione Internet e navigare fino a 100 Mbit/s.

Il Cliente potrà scegliere il servizio che preferisce tra quelli non ancora attivi sulla propria linea fissa ed utilizzarlo gratuitamente per sei mesi dalla data di attivazione”.

Al termine della promozione il servizio verrà disattivato automaticamente, senza alcun costo a carico del cliente.

Affinché la Clientela possa effettuare una scelta pienamente consapevole, ricordiamo che:

  • L’iniziativa rappresenta una proposta volontaria di compensazione da parte di TIM per i clienti di rete fissa che sono stati oggetto di fatturazione a 28 giorni.
  • L’accettazione di uno dei servizi in promozione gratuita comporta la rinuncia al diritto di richiedere la restituzione dei giorni erosi di cui alla delibera AGCom n. 269/18/CONS.
  • In caso di non interesse all’attivazione di uno dei servizi sopra elencati sarà possibile sempre formulare a TIM la richiesta di restituzione dei giorni erosi con la fatturazione a 28 giorni attraverso i consueti canali conciliativi.

II cliente interessato alla promozione che TIM gli ha riservato, può effettuare la propria scelta chiamando il Servizio Clienti Linea fissa 187, recandosi presso un Negozio TIM o accedendo all’Area MyTIM”.

Vodafone

La compagnia ha comunicato le sue offerte compensative con un sms ai proprio clienti:

“Per te 50 Giga per un mese sulla Simdati associata alla tua rete fissa e 5 voucher. Scoprili su voda.it/voucher. Quanto sopra viene erogato in base alla delibera di AGCOM 269/18/CONS a titolo di compensazione alternativa dovuta al ritorno alla fatturazione mensile. Procedendo con la richiesta dei codici e di attivazione dell’opzione il cliente rinuncia al diritto a richiedere la restituzione di quanto previsto dalla delibera AGCOM 269/18/CONS. Per averli rispondi Sì a questo SMS”.
La lista dei voucher è:

  • sconto 120 euro su Nespresso, con scadenza entro il 25 Agosto 2019, sull’acquisto di un pack composto da Nespresso Lattissima One, 100 capsule e il Descaling Kit;
  • 10 euro su SaldiPrivati, con scadenza il 25 Agosto 2019, su una spesa minima di 50 euro;
  • Sconto Nike del 20% con scadenza il 25 Agosto 2019;
  • 25 euro su Philips con scadenza il 25 Agosto 2019 su una spesa minima di 80 euro;
  • Un anno di abbonamento alla rivista Traveller, con scadenza il 25 Agosto 2019.

 

Wind Tre

“Wind Tre ti informa che, con riferimento alla delibera AGCOM n.269/18/CONS, relativa al ristoro della clientela sul tema della fatturazione a 28 giorni della telefonia fissa e convergente, accedendo all’Area Clienti è possibile conoscere le soluzioni di ristoro a te riservate.
Potrai scegliere tra numerose proposte di Partner selezionati, molte delle quali di valore superiore a quanto previsto dalla suddetta delibera, nonché soluzioni proposte Wind Tre quali ad esempio GIGA gratuiti o sconti per l’acquisto di telefoni.
Il catalogo sarà in continuo aggiornamento con eventuali variazioni delle soluzioni offerte, alcune soggette a disponibilità limitata.
Ti ricordiamo che, laddove tu lo preferissi, potrai scegliere di richiedere, in alternativa, il ristoro tramite storno in fattura.

Wind Tre ti informa che, con riferimento alla delibera AGCOM n.269/18/CONS, relativa al
Ti ricordiamo che la tua scelta sulle modalità di restituzione dei giorni erosi non implica acquiescenza di Wind Tre alla delibera AGCOM n.269/18/CONS ed alle precedenti sul medesimo tema. Una volta effettuata, questa scelta non potrà essere modificata. Con la scelta alternativa al ristoro tramite storno in fattura, tu accetti di rinunciare espressamente e inequivocabilmente alla restituzione dei giorni erosi nel periodo decorrente dal 23 giugno 2017 fino al ritorno alla fatturazione su base mensile e non avrai più nulla a che pretendere da Wind Tre”.

Fastweb

Fastweb aveva già iniziato a offrire servizi compensativi lo scorso gennaio: la compagnia proponeva la possibilità di attivare gratuitamente Wow space, un cloud con spazio illimitato. In altre parole uno spazio di archiviazione di foto, video, documenti su internet. La compagnia spiega sulla pagina di Wow (ancora attiva per chi volesse approfittarne), che “ha identificato il servizio WOW Space come misura di compensazione alternativa per tutti i clienti che vi abbiano aderito entro il 30 aprile 2019. Dunque, a meno che non la faccia ripartire, questa offerta come compensazione dovrebbe essere chiusa e potrebbero essere avviate nuove offerte in questi giorn.

 

I dubbi di Codacons

Il Codacons esprime così i sui dubbi rispetto alle offerte: “Queste offerte sono pienamente legali e legittime. Il problema quale è allora? È che sono difficilmente quantificabili in termini monetari, e potrebbero non rappresentare un vantaggio per il cliente che, accettandole, rinuncia espressamente a qualsiasi ulteriore rimborso”. Codacons aggiunge:
“In sostanza la questione è molto semplice: quando c’è da incassare soldi le compagnie sono velocissime, quando c’è da restituire soldi fanno di tutto per evitare esborsi di denaro, e ricorrono a stratagemmi come queste offerte che per loro sono praticamente a costo zero e non incidono sui bilanci”.