Fluorochinoloni, la denuncia del Salvagente e il video de Le Iene

Gli antibiotici della famiglia dei fluorochinoloni, vanno evitati per usi comuni, dato il crescente numero di effetti collaterali gravi rilevati, come attacchi di panico, alluncinazioni e istinti suicidi. Lo abbiamo scritto nel novembre dello scorso anno e ieri sera Le Iene hanno mostrato in un’accurata inchiesta cosa possono provocare questi farmaci e con quanta leggerezza vengono prescritti dai medici e venduti addirittura senza ricetta medica in alcune farmacie.

L’attenzione sugli antibiotici della famiglia dei fluorochinoloni (Monoflocet, Tavanic e altri) continua a crescere perché il loro uso, secondo le autorità sanitarie internazionali, appare sempre più rischioso.  l’agenzia americana per la salute (FDA) ha chiesto che le informazioni fossero rafforzate sui suoi possibili effetti sulla salute mentale come i disturbi dell’attenzione, l’irrequietezza, i problemi di memoria e così via. Lo scorso ottobre il Comitato di valutazione dei rischi per la farmacovigilanza (Prac) dell’Agenzia europea per il farmaco ha raccomandato restrizioni dell’uso di antibiotici fluorochinoloni e chinoloni (somministrati per bocca, per iniezione o per via inalatoria) a seguito di una revisione degli effetti indesiderati potenzialmente di lunga durata e invalidanti riportati con questi medicinali. A novembre, un nuovo effetto collaterale è stato aggiunto ufficialmente a questo elenco: il verificarsi di aneurismi aortici.