Disdici un contratto Adsl e ne apri uno nuovo? Attento al doppio canone

Caro Salvagente, ho disdetto il mio contratto Absolute affari con Infostrada, perché ho chiuso la partita IVA e ne sottoscritto uno Wind home ADSL.
Il 5 ottobre ho inviato la raccomandata di disdetta, il 7 ottobre un tecnico ci ha staccato la vecchia linea e ne ha attivata una nuova con un altro numero telefonico.
Ora mi sono arrivate due fatture: una della linea vecchia per il periodo dall’1 settembre 2017 al 26 ottobre 2017 e una per il nuovo contratto dal 7 ottobre al 26 ottobre.
Non capisco perché mi venga richiesto il canone vecchio anche per il periodo in cui questo non era più attivo. Quindi dal 7 ottobre dovrei pagare due canoni pur avendo un solo numero telefonico?

Mario C.

Caro Mario, abbiamo girato a Valentina Masciari responsabile utenze di Konsumer Italia i suoi più che legittimi dubbi per avere una risposta di merito. Ecco cosa ci ha risposto.

Diciamo subito che una sovrapposizione, in casi come questi, che non sono di portabilità ma di cessazione e attivazione di un nuovo contratto, sono all’ordine del giorno. Difatti quando il tecnico stacca la vecchia linea, lo fa solo per poter provvedere all’installazione della nuova. Ciò non significa, purtroppo, che da quel momento la vecchia linea sia cessata.

 

Consideriamo, infatti, che che la regola dice che per la cessazione sono previsti massimo 30 giorni dalla data di ricevimento della raccomandata. Dunque un periodo in cui si pagano tutt’e due i canoni è purtroppo non solo possibile, in questi casi, ma anche probabile.