Voli cancellati, ecco i peggiori scali (e quanto ci devono per i rimborsi)

Ci siamo, dopo le prime partenze si avvicina sempre più il vero e proprio esodo estivo. L’ultima settimana di luglio, infatti, è previsto il picco delle partenze: milioni di vacanzieri si mettono in movimento per raggiungere la meta desiderata. Per lo più – si calcola il 70% – si sposteranno in aereo, sperando di non incappare in ritardi e cancellazioni delle compagnie aeree. Il periodo, si sa, è da bollino “rosso” e può capitare di rimanere valigie in mano ad aspettare l’imbarco.

Diritti dei viaggiatori calpestati

In questi casi scattano regole di protezione per i viaggiatori, che comprendono assistenza allo scalo e rimborsi. Ma non tutte le compagnie e i vettori aerei sono poi così solerti nel rispettare i diritti dei consumatori e spesso, per far applicare le norme, occorre chiedere aiuto a società specializzate. Una di queste è Air Help, società che ha aiutato oltre 3 milioni di passeggeri ad ottenere il rimborso dovuto in caso di volo in ritardo, volo cancellato o in overbooking.

L’azienda ha quindi sotto mano un gran numero di dati interessanti, con i quali ha pensato bene di stilare una classifica dei migliori e peggiori aeroporti. La classifica fa riferimento ai quasi 265mila viaggiatori che nell’estate 2016 hanno visto i loro piani rovinati da un forte ritardo, dalla perdita di una coincidenza o addirittura da un volo cancellato. Secondo Air Help, gli italiani avrebbero diritto a rimborsi per oltre 94 milioni di euro dalle compagnie aeree per questi disagi (e hanno comunque tempo fino a 3 anni dall’accaduto per procedere).

Tutte le compagnie aeree, comprese le low cost, devono infatti corrispondere da 250 a 600€ di rimborso a prescindere dal prezzo pagato per il biglietto acquistato.

La classifica: Roma Fiumicino maglia nera

La classifica svela che i due maggiori aeroporti italiani, Fiumicino e Malpensa, si sono distinti per i disagi procurati ai viaggiatori. Ecco le cifre in dettaglio:

  • Roma Fiumicino: 77.636 passeggeri aventi diritto ad un risarcimento per un totale di 32,4 milioni di euro di rimborsi potenziali;
  • Milano Malpensa: 61.088 passeggeri e rimborsi per 23,9 Milioni di euro nello scalo milanese.

Ma non brillano neanche scali più piccoli che d’estate vedono aumentare molto il loro traffico, come Olbia (quasi 9 mila passeggeri con disagi sui loro voli e una percentuale di voli afflitti da problemi tra le più alte in Italia); Napoli, con potenziali risarcimenti per 4,3 milioni di euro; Palermo (1,4 milioni); e Catania (1,5 milioni).

Aeroporto Passeggeri aventi diritto a rimborso Potenziale rimborso
Roma Fiumicino 77.636 32.427.075
Milano Malpensa 61.088 23.976.675
Milano Linate 23.121 6.944.900
Venezia Marco Polo 15.929 5.007.300
Napoli Capodichino 13.765 4.336.100
Bologna Guglielmo Marconi 11.909 3.609.750
Bergamo Orio al Serio 8.812 2.641.425
Olbia 8.866 2.610.250
Torino Caselle 6.282 1.878.900
Catania 4.706 1.530.950