lunedì, 26 Settembre 2022

Tag: quarantena

tampone

Sintomatico? Ora basta il tampone fai da te per rientrare a...

Dal 1° aprile, tutti gli studenti sintomatici, dall'asilo alle superiori, possono rientrare in classe dopo aver fatto un tampone fai da te in casa e previa presentazione di autocertificazione dei genitori. Una decisione che suscita perplessità. Impossibile controllare che sia stato eseguito
RIMBORSO QUARANTENA

Rimborso volo per quarantena

Come fare, quali documenti presentare e come destreggiarsi nelle sabbie mobili delle compagnie aeree in caso di richiesta di rimborso del volo a causa di una quarantena

Indennità di quarantena Covid, governo e Inps non hanno ancora trovato...

E alla fine, tra tutte le urgenze del governo, non c'è quella che riguarderà nei mesi a venire tantissimi lavoratori: i fondi per sostenere la quarantena precauzionale di chi rimane a casa essendo venuto a contatto con una persona positiva. Fino ad agosto, infatti, l'Inps copriva economicamente, come giorni di malattia, quelli passati a causa anche di chi, rispettando quanto impone la legge, rimane a casa per almeno 10 giorni da un contatto positivo.

Quarantena fiduciaria, l’Inps non copre più i costi. Per i giorni...

Da ora in poi, dunque, a meno di un intervento del governo, nonostante la legge imponga 10 giorni di isolamento domiciliare per chi ha avuto un contratto stretto con un positivo, lo stato non rimborserà al datore di lavoro questi giorni come fa con i normali giorni di malattia. Cresce il rischio che il lavoratore per non rimetterci di tasca propria, menta sui contatti, e vada a lavoro
covid lavoro ufficio

Rientro al lavoro post-Covid, cosa dice la circolare del Ministero della...

Il ministero della Salute chiarisce le modalità e le tempistiche con cui i lavoratori dipendenti devono rientrare al proprio posto di lavoro dopo aver contratto il Covid-19. A spiegarlo è la circolare n. 15127 del 12 aprile 2021.

Lockdown, la Gdo si sta preparando per evitare code e scaffali...

Anche se sono tutti proiettati a quello che succederà da qui a poche settimane al causa della diffusione del Covid-19, basta andare indietro con la mente al marzo scorso per rivedere le immagini delle interminabili file davanti ai supermercati. Allora, il comparto della grande distribuzione organizzata si era trovato spiazzato come tutti davanti alla quarantena del paese intero, e gli scaffali vuoti e le risse all'ingresso ne furono un'inevitabile conseguenza. Ma ora, a nove mesi dall'inizio della pandemia, con nuove serrate all'orizzonte, come si è organizzata la grande distribuzione? Rischiamo di rivivere quelle scene? Ne abbiamo parlato con Daniela Ostidich, Ceo di Marketing & trade, società che si occupa di marketing e consulenza nel settore della Gdo.

Palestre chiuse e rimborsi, si riapre la partita

Difficile al momento dare una risposta certa a chi si chiede se sarà possibile accedere a rimborsi o voucher per l'ennesimo mese perso. La ragione è dovuta al fatto che al momento il governo non ha fatto comunicazioni ufficiali né emesso atti normativi in merito. Se le misure per il nuovo lockdown fossero uguali a quelli inserite nel Dl rilancio (articolo 126), non ci sarebbero dubbi

Ostaggi del certificato: sulla fine dell’isolamento è caos tra Asl e...

Con la pubblicazione della circolare del ministero della Salute dello scorso 12 ottobre, che pone fine al sistema del doppio tampone negativo e accorcia la quarantena, molte famiglie in auto-isolamento da settimane, hanno tirato un sospiro di sollievo, pensando che la clausura fosse finita. E invece, stando a quanto ci raccontano molti cittadini romani, la prima settimana del nuovo corso è passata dietro a infiniti tentativi di mettersi in contatto con le Asl e tentativi di rimpallo da parte dei medici di base e dei pediatri. 

Casi positivi a lungo, il ministero chiarisce: dopo 21 giorni senza...

Dopo settimane di dubbi e ansie da quarantena, finalmente le famiglie italiane e i medici di base ottengono indicazioni chiare sulla durata dell'isolamento non solo per i positivi, sintomatici e asintomatici, ma anche per i contatti stretti, e per chi li ha incrociati in una sola occasione.
mascherina governo

Quarantena, tamponi e sport: ecco le novità del nuovo Dpcm

Che le regole stabilite per chi si trovava in isolamento a casa per Covid fossero eccessivamente stringenti era balenato già nella testa di molti italiani, soprattutto in quella di chi si è trovato impastoiato nell'iter poco svizzero di tamponi dopo ore e ore di coda, comunicazioni mai ricevute dalle Asl, e generale sentimento di abbandono. Adesso il comitato tecnico sanitario su cui si appoggia il governo per prendere le decisioni sulle misure di contenimento del Covid-19, sembra volersi allineare agli altri paesi europei.
metrebus

Lockdown, perché Atac promette rimborsi, e invece propone voucher?

Sul sito dell'azienda di trasporto pubblico di Roma c'è ancora un riferimento chiaro sul diritto al rimborso per la quota di abbonamento non potuta utilizzare durante i due mesi di lockdown della scorsa primavera. E allora perché quando l'utente inizia la pratica, riceve una mail in cui l'Atac parla di voucher e non di rimborsi?

“Da 16 giorni in quarantena, l’Ama chiama solo oggi per ritirare...

Un nostro lettore ci scrive per raccontarci come la municipalizzata di Roma abbia chiamato per raccogliere i rifiuti alla sua porta, essendo lui impossibilitato ad uscire per la quarantena, dopo oltre due settimane di isolamento. "Abbiamo un bambino in casa, con i pannolini, come pensa l'Ama che avremmo resistito senza l'aiuto dei nostri vicini?". Le storie di altri cittadini in quarantena che si sentono abbandonati