mercoledì, 15 Luglio 2020

Tag: etichettatura

Etichettatura, sì della Ue a indicare origine su prosciutti e salumi

La Commissione europea non si è opposta al decreto italiano sull’obbligo di indicazione di origine per le carni suine trasformate. Attesa la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale per l'entrata in vigore
carne ristorante

Francia, origine della carne obbligatoria al ristorante e in mensa

La nuova legge stabilisce l'obbligo di indicare nei menu la provenienza della carne servita nella ristorazione collettiva

Etichettatura, salva l’indicazione d’origine su pasta, riso, pomodoro fino al 2021

I ministri delle Politiche agricole, Teresa Bellanova, e dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, hanno firmato il decreto che prolunga l'obbligo di specificare il paese della materia prima. Dal 1° aprile in vigore il nuovo Regolamento Ue che avrebbe limitato la trasparenza

Barilla, Molisana, Divella & Co: “Continueremo a indicare origine grano sui...

L'associazione Pastai italiani di Unione Italiana Food sul regolamento europeo che entra in vigore il 1° aprile: "Gli italiani, così come fatto finora, continueranno a trovare nelle confezioni le informazioni sull’origine della materia prima"

Dal 1° aprile scompare l’indicazione di origine sulla pasta (e non...

Non è uno scherzo: il 31 marzo decadono i decreti Origine con i quali si è stabilito l'obbligo di indicare la provenienza della materia prima sulle confezioni di pasta, riso, latte e prodotti derivati dal pomodoro. Al loro posto entra in vigore il Regolamento Ue sull'ingrediente primario che aiuta più le aziende dei consumatori

Se il semaforo impazzisce: disco verde alla Red Bull e stop...

Il Nutri-Score, la proposta francese che boccia o promuove i cibi in base a colori e lettere, penalizza gli zuccheri ma non i dolcificanti e la taurina, approva l'olio di colza ma non i polifenoli dell'extravergine. L'Italia risponde con il Nutrinform, un sistema a batteria. Il nostro dossier nel numero in edicola

Benessere animale, Bellanova apre all’etichettatura. Associazioni: “Sì ma non sia ingannevole”

Botta e risposta tra la ministra delle Politiche agricole e CIWF Italia, Enpa, Greenpeace e Legambiente che in una nota spiegano: "Bene la proposta ma bisogna indicare i diversi metodi di allevamento". Centrale la lotta all'antibiotico resistenza come testimoniano le nostro analisi

Sanpellegrino: “Mai sostenuto che il prodotto è 100% succo di arancia”

L'azienda replica a un nostro articolo dove spiegavamo i dubbi di un lettore che segnalava un'incogruenza tra quanto riportato in etichetta e la lista degli ingredienti: "Massima trasparenza, siamo stati i primi ad aumentare dal 12 al 20% il succo minimo"

Aranciata Sanpellegrino: arance 100% italiane ma solo il 20% di succo

Un nostro lettore ci segnala un'incogruenza tra quanto riportato sul frontespizio della lattina e quanto riportato nella lista degli ingredienti. Tra le magie del marketing e le norme sull'etichettatura, facciamo un po' di chiarezza con i nostri esperti

Francia annuncia l’indicazione d’origine di tutte le carni anche in mense...

Una decisione che l'Italia dovrebbe copiare: la Francia ha deciso di estendere l'indicazione d'origine in etichetta a tutti i tipi di carne e a tutti i contesti di vendita, dal supermercato ai ristoranti, fino alle mense. Nel nostro paese invece...

Allergia alle arachidi, più facile per chi fa sport

Un nuovo studio condotto nel Regno Unito ha dimostrato che lo sforzo fisico e lo stress aumentano la reattività ovvero la quantità di arachidi necessaria per innescare una reazione. Queste conclusioni saranno utili anche all'industria alimentare per mettere a punto informazioni in etichetta sempre più precise

Etichettatura, le calorie dichiarate sono effettive o c’è un margine di...

Negli Usa i produttori hanno un ampio margine di tolleranza che può arrivare fino al 20% (in più o in meno). E in Italia si chiede una nostra lettrice? Risponde Dario Vista, biologo nutrizionista, tecnologo alimentare ed esperto in normativa di settore