giovedì, 13 dicembre 2018

etichettatura

“Stop al cibo anonimo”: la petizione europea per etichette più trasparenti

Coldiretti, Slow Food, l'associazione spagnola dei consumatori Ocu, il famoso sindacato polacco Solidarnosc,così come i contadini francesi di Fsnea, sono solo alcune delle realtà europee che hanno lanciato l'Ice per chiedere alla Ue di rendere sempre obbligatoria l'indicazione di origine della materia prima in etichetta

ScanUp, l’app francese che mostra quando i cibi sono “ultra-elaborati”

Il punteggio assegnato studia in dettaglio l'elenco degli ingredienti identificando quelli che sono stati trasformati, purificati o denaturati, i possibili additivi in ​​base al loro grado di nocività penalizzando l'effetto cocktail e tiene conto delle soglie nutritive penalizzando aggiunto zuccheri o grassi, per esempio.

Cosa cambieresti dell’etichetta? Dillo all’Ismea

L'Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare ha lanciato una consultazione pubblica rivolta ai cittadini italiani per migliorare l'etichettatura. Si può esprimere il proprio parere compilando il questionario, cliccando direttamente dal nostro sito

Stop al pane congelato spacciato per fresco: in etichetta si chiamerà...

Il 19 dicembre entra in vigore il nuovo decreto sulla denominazione di "panificio" e di pane. Il prodotto confezionato che ha subito un "processo congelamento o surgelazione" o contiene "additivi conservanti" non potrà venduto come "fresco"

Olio e parmigiano tornano nel mirino. Coldiretti: “No ai bollini neri”

Il 27 settembre scorso l'Oms aveva fatto marcia indietro sul progetto di inserire in etichetta "messaggi dissuasive" contro i cibi ricchi di zucchero, sale e grassi. Ora un proposta sostenuta da Francia e Brasile chiede di introdurre "informazioni visive" che però rischiano di penalizzare i nostri grassi "buoni"

Richiamata bevanda al latte di cocco Coconut Milk: allergene non indicato

Il ministero della Salute ha pubblicato il richiamo del prodotto della Ecomil per "possibile presenza di 'Frutta a guscio' non dichiarati in etichetta"

Il salmone Ogm spopola tra il sushi ma è nascosto. Per...

In Canada è boom di pesce geneticamente modificato importato dalla statunitense AquaBounty che però non vuole rivelare a chi lo vende. Del resto la legge del governo di Ottawa non impone l'obbligo di indicare in etichetta la presenza di ingredienti-Frankenstein

Olio e qualità, quanto dichiarato in etichetta deve valere fino alla...

Entrato in vigore il nuovo regolamento 1096/2018 sull'etichettatura dell'extravergine. Grimelli, direttore di Teatro Naturale: "Si ribadisce che non si potranno riportare i valori chimici all’atto dell’imbottigliamento ma quelli ragionevolmente prevedibili alla fine della vita dell’olio contenuto"

Cozze, attenzione non c’è data di scadenza: “Devono essere vive all’acquisto”

Nel nuovo numero in edicola di Salvagente il nostro test su 8 prodotti aiuta a scegliere le cozze migliori. Ma cosa deve essere riportato in etichetta? E come si attribuisce l'origine? "Corrisponde con il paese nel quale sono cresciute negli ultimi 6 mesi", ci spiega la dottoressa Tepedino di Eurofishmarket

L’Italia dice no all’etichetta a semaforo e propone l’icona a batteria

Nessun colore per identificare cibi buoni o cattivi, ma un simbolo simile a quello della batteria dello smartphone in cui sarà visualizzata la presenza di calorie, grassi, grassi saturi, zuccheri e sale negli alimenti, per porzione. Chi ha lavorato al dossier spiega al Salvagente: "Parliamo di informazioni aggiuntive e non ci sarà alcun giudizio qualitativo"

Francia, i pesticidi saranno indicati in etichetta per l’ortofrutta

Dopo una settimana di dibattiti sulla legge sull'agricoltura e l'alimentazione del paese, i deputati francesi appoggiano l'etichettatura obbligatoria per l'uso di mangimi geneticamente modificati e pesticidi su frutta e verdura, ma respingono le misure per fermare la vendita di alimenti malsani ai bambini.

Ma pure il salame è gluten free?

Nel numero in edicola il test su 8 campioni di Ungherese a caccia di nitriti, nitrati, Ipa e diossine. Ma anche le confezioni e gli slogan usati riservano tante sorprese e in alcuni casi anche qualche bugia. Il nostro esperto Dario Vista: "Vi spiego il perché di Gluten free e Senza lattosio"