lunedì, 19 Ottobre 2020

Tag: Ai

Il lato oscuro degli allevamenti suini cinesi tra biotech e intelligenza...

Più simili a fabbriche di smartphone che ad allevamenti. Questa la conclusione di Xiaowei Wang, giornalista del Guardian che firma un lungo reportage dalla Cina, sugli stabilimenti ipertecnologici che pongono più di una questione etica. A partire dall'utilizzo dell'intelligenza artificiale che finisce indirettamente con il favorire la diffusione delle malattie

Nestlé, test Dna e intelligenza artificiale per vendere alimenti personalizzati

Il programma è già attivo in Giappone, dove circa 100mila consumatori hanno pagato un abbonamento annuale di 600 dollari per un kit casalingo per raccogliere i campioni di DNA e sangue. L'obbiettivo? Produrre capsule di cocktail di nutrienti con la stampante 3D.