giovedì, 13 Agosto 2020

Valentina Corvino

2740 ARTICOLI 0 Commenti

Iqos, l’Oms frena: “Non sono più innocue delle normali sigarette”

Lo statement dell'Agenzia chiarisce la portata dell'autorizzazione alla commercializzazione che la Fda ha dato ai prodotti di tabacco riscaldato come le Iqos: "Con la sia autorizzazione, l'agenzia americana non ha voluto dire che si tratta di prodotti sicuri per la salute"

Da oggi in edicola il nostro libro “Superbonus 110% Istruzioni per...

Dal cappotto termico al fotovoltaico, la nostra guida pratica con tutti i passaggi per non sbagliare in un'opportunità unica è da oggi in edicola

Nuova Zelanda, il governo cerca (e trova) il glifosato nel miele

Mentre i funzionari sottolineano che le tracce sono piccole e che i prodotti sono ancora sicuri da mangiare, anche ai massimi livelli rilevati, non si può escludere che la presenza di glifosato nel miele, anche quello che viene esportato per centinaia di dollari, rappresenti un "possibile rischio commerciale"

Difetto della valvola, Carrefour richiama 4 lotti di disinfettante spray Good...

A scopo precauzionale, la catena della gdo e l'azienda invitano a restituire eventuali bombole in possesso della clientela al responsabile del punto vendita che provvederà a rimborsare il prezzo d’acquisto
wakame

Allarme nel sushi, troppo cadmio nelle alghe wakame e nori

L'Anses ha raccomandato alle aziende di limitare il più possibile la concentrazione di cadmio nelle alghe commestibili. La presa di posizione dellAgenzia francese segue un monitoraggio della Direzione generale per la concorrenza, il consumo e il controllo delle frodi dal quale è emerso che quasi un quarto dei campioni di alghe commestibili analizzati presentano concentrazioni di cadmio superiori al contenuto massimo di 0,5 milligrammi per chilogrammo fissato dal Consiglio superiore di igiene pubblica della Francia

Parmigiano Reggiano, alta domanda e prezzi crollati. Il Consorzio “ritira” 160mila...

Da qui la decisione del Consorzio accompagnata da altre due misure: innanzitutto quella di valorizzare le forme che raggiungeranno i 40 mesi. Infine, si produrrà nel secondo semestre del 2020 meno formaggio

Cronobacter, Migros richiama 4 lotti di pappa Mibébé

I batteri Cronobacter possono causare infezioni gravi come la meningite. I genitori che hanno dato da mangiare al proprio figlio uno dei prodotti interessati dovrebbero contattare un medico pediatra nel caso in cui il bambino dovesse manifestare problemi di salute. I clienti che hanno a casa il prodotto interessato possono riportarlo alla loro filiale Migros dove verrà loro rimborsato il prezzo di vendita
caccia

Caccia, alto rischio zoonosi. Lav: sospendere ogni attività

La caccia e le attività ad essa correlate, oltre a comportare l’uccisione di milioni di animali, nascondono gravissimi rischi sanitari, che dovrebbero comportarne l’immediata sospensione. A lanciare l'allarme è la Lav secondo cui la caccia è un enorme wet market (con tutti i rischi che conosciamo come veicolo di diffusione del Covid-19): è per questo che l'associazione torna a chiederne la sospensione

Glifosato, Bayer perde il ricorso contro l’agricoltore malato di cancro

Mentre nel nostro paese è in corso un tentativo di riabilitare il glifosato (si veda il voto in Senato a 4 diverse mozioni sul glifopsato la scorsa settimana), negli Stati Uniti la Bayer ha perso l'appello contro la sentenza con cui la multinazionale fu costretta a risarcire l'agricoltore Dewayne Johnson
ialuronico

“Ialuronico” è il claim che piace di più e le sue...

Secondo un'analisi dell'Osservatorio Immagino Nielsen il claim "ialuronico" ha registrato il maggior aumento annuo delle vendite (+18,7%) nel reparto dei prodotti per la cura personale di supermercati e ipermercati

Vino e gravidanza, perfino l’Australia fa meglio dell’Italia: le avvertenze sono...

Melbourne ha introdotto l'obbligo di indicare sulle bottiglie di vino e birra le avvertenze sui pericoli dell'alcol in gravidanza. In Italia questa informazioni non sono obbligatorie

Abbonamenti teatri e palestre, la denuncia: troppo poco tempo per presentare...

Assoutenti, Assoconsum, Adusbef, Confconsumatori, Movimento Consumatori e CTCU hanno chiesto al sottosegretario, e presidente del Cncu, Alessia Morani di proporre al governo un allungamento della data prevista dal decreto Rilancio (ora convertito in legge) per chiedere il voucher/rimborso dei beni e servizi non goduti a causa del lockdown