Protezione animali: chi contattare in caso di bisogno?

PROTEZIONE ANIMALI

In Italia esistono diversi enti a cui rivolgersi in caso di abbandono, matrattamenti o incidenti con animali. Vediamo cosa fare e a chi rivolgersi per chiedere protezione per gli animali

L’Ente Nazionale per la Protezione degli Animali, meglio conosciuto con l’acronimo di ENPA, vanta oltre 140 anni di attività in Italia e si occupa di protezione degli animali a trecentosessanta gradi, è per questo motivo che in caso di bisogno non dovete esitare a contattarlo. 

Nello specifico l’ENPA nasce nel 1871, per volere di Giuseppe Garibaldi, che a sua volta accolse il suggerimento e l’invito che gli fu rivolto da parte di un’aristocratica britannica, relativamente all’istituzione di un’associazione che si occupasse della tutela e della protezione degli animali. 

Sin dal 1871 e fino ad oggi, l’ENPA è sempre stata dalla parte degli animali bisognosi, ma di cosa si occupa nello specifico? 

Il compito dell’ENPA è quello di vigilare sull’osservanza delle leggi e dei regolamenti che riguardano la protezione degli animali, al fine di tutelarli. Inoltre, l’ente si occupa di effettuare interventi tempestivi per soccorrere gli animali bisognosi che si trovano in difficoltà.

Come contattare l’ENPA in caso di bisogno e in quali casi? 

È possibile rivolgersi all’ENPA ogni qualvolta si sospetta o si ha la certezza che un animale si trovi in difficoltà e dunque necessiti di ricevere soccorso. 

Non conosci il Salvagente? Scarica GRATIS il numero con l'inchiesta sull'olio extravergine cliccando sul pulsante qui in basso e scopri cosa significa avere accesso a un’informazione davvero libera e indipendente

Sì! Voglio scaricare gratis il numero di giugno 2023

Si può contattare l’ente ad esempio per segnalare un sospetto maltrattamento ai danni di un animale oppure quando ci si trova ad avere a che fare con un animale che potrebbe essere stato abbandonato o che magari si è smarrito. 

Mettersi in contatto con l’ENPA è davvero molto semplice, trattandosi di una rete nazionale, vi basterà cercare il recapito della sede locale più vicina a voi e inviare una segnalazione via mail oppure telefonicamente. 

In seguito all’invio di una segnalazione, l’Ente per la Protezione degli Animali, si occuperà di programmare un intervento di soccorso per l’animale che si trova in difficoltà e cercherà di effettuarlo nel minor tempo possibile. 

Chi è possibile contattare in caso di bisogno oltre l’ENPA? 

È bene sapere che nel caso in cui vi troviate a dover prestare soccorso ad un animale in difficoltà, potete rivolgervi anche ad altri contatti.

Nel caso di maltrattamentiviolenze sugli animali oppure in caso di abbandono o smarrimento, questi i consigli della Lav, la Lega Antivivisezione che dal 1977 si batte per l’affermazione dei diritti animali e combattiamo ogni forma di sfruttamento animale.

Raccogli il più possibile prove (comprese foto, video, documenti) per comprovare il maltrattamento e denunciarlo in forma scritta presso una Forza di polizia (Carabinieri-112, Polizia di Stato-113, Guardia di Finanza-117, Polizie locali Municipali-Provinciali chiamando il centralino di Comune o Provincia).

Il maltrattamento di animali è infatti un reato previsto e sanzionato dal nostro Codice penale!

Se ti trovi di fronte a qualcuno che sta maltrattando un animale chiedi l’intervento urgente, anche solo telefonicamente, alle forze di polizia, che deve essere accompagnato da un atto di sequestro dell’animale e conseguente confisca, sottraendolo così definitivamente al maltrattatore, ai sensi degli articoli 321 del Codice di procedura penale e 544 sexies del Codice penale.

Ovviamente è possibile rivolgersi e contattare anche il Servizio Veterinario delle ASL di competenza territoriale.

 

Cosa fare in caso di incidente stradale con coinvolgimento di animali? 

In caso di incidente stradale con coinvolgimento di animali, è bene ricordare, che secondo quanto stabilito dalle nuove norme del Codice della Strada, prestare soccorso agli animali è obbligatorio, per i trasgressori è prevista l’emissione di sanzioni amministrative severe, dunque nel caso in cui vi troviate ad assistere ad un’omissione di soccorso non esitate a segnalare e denunciare quanto accaduto alle forze dell’ordine. 

Cosa fare se si assiste all’abbandono di un animale? 

L’abbandono di tutti gli animali è considerato dalla legge un reato, chi lo commette rischia l’arresto e una sanzione pecuniaria che può arrivare fino a 10mila euro. 

Nel caso in cui vi troviate ad assistere all’abbandono di un animale, è utile denunciare quanto accaduto alle forze dell’ordine, in modo da far punire il colpevole. 

Cosa fare se ci si trova davanti ad un animale ferito? 

Qualora vi trovaste ad avere a che fare con un animale domestico ferito, come ad esempio un gatto o un cane, è importante cercare di prestare subito soccorso all’animale e poi contattare prima possibile il Servizio Veterinario della ASL di propria competenza territoriale, che ricordiamo è tenuto a prestare soccorso anche di notte e durante i festivi. 

Se invece l’animale ferito è selvatico, si deve contattare immediatamente la Polizia Provinciale per segnalare l’accaduto.