Quali sono i principi del metodo Montessori rispetto a quello classico

METODO MONTESSORI

Relazioni, materiali, diversità, movimento: perché il metodo Montessori è ancora oggi innovativo e perché preferirlo per i propri figli

Il metodo Montessori ha più di 100 anni, ma spesso non viene applicato nelle scuole. I principi al quale si ispira sono molto semplici:

  • Il rapporto tra la maestra e il bambino. Il metodo Montessori è stato il primo dove è il bambino il soggetto dell’apprendimento e non il contrario. I bambini possono essere guidati, ma senza che venga detta loro la soluzione. Infatti, la maestra o chi insegna in genere ha un ottimo spirito di osservazione, proprio per aiutare il bambino, ma in modo assolutamente naturale;
  • Come si compone la classe dei bambini. I bambini devono essere molto diversi tra di loro, non solo per classe sociale, ma anche per età. Infatti, questo serve non tanto per avere una persona che aiuta l’altra, ma quanto per abituare il bambino alla diversità e all’inclusione. In più, non si creano differenze neanche tra i più bravi e i meno bravi;
  • L’ambiente in cui i piccoli imparano. L’ambiente deve essere stimolante per il bambino. Deve essere in grado di esplorare e di vivere in pieno la sua curiosità;
  • I materiali che i bambini usano. I bambini devono poter usare materiali su misura, ma è anche necessario che il bambino risolva da solo i suoi problemi, con strumenti adatti a lui. Quindi, i giochi manipolabili sono i migliori in tal senso.

Metodo Montessori, le differenze con il metodo tradizionale

Il metodo Montessori si basa sull’unicità del bambino e sulla collaborazione tra i bambini. I movimenti sono liberi e il bambino può esplorare dove e quanto vuole. In più, gli errori non sono considerati qualcosa di brutto o di negativo, ma solo un tentativo non riuscito. Questo consente di aumentare l’autostima di un bambino. Il bambino si sentirà più sicuro di se stesso man mano che risolve i problemi. Il sistema a voti non esiste nel metodo Montessori.

Il metodo tradizionale impone che i bambini debbano stare seduti e seguire le lezioni dell’insegnante, che parla di nozioni che possono essere anche lontane dai problemi reali del bambino. Oltre a questo, il metodo tradizionale non consente il movimento e stimola la competizione con il sistema a voti.

Metodo Montessori, i vantaggi per bambini e genitori

Quali sono i vantaggi del metodo Montessori? Prima di tutto, è importante ricordare che i bambini con disturbi di apprendimento sono in grado di ottenere maggiori risultati con il metodo Montessori, come hanno evidenziato moltissime ricerche in merito. Oltre a questo, i vantaggi sono per tutti.

I bambini sono più coinvolti in quello che imparano e tornano a casa stanchi, ma felici. In più, i piccoli fanno amicizie anche con bambini più grandi e questa aumenta la loro autostima.

Non conosci il Salvagente? Scarica GRATIS un numero della nostra rivista cliccando sul pulsante qui in basso e scopri cosa significa avere accesso a un’informazione davvero libera e indipendente

Sì! Voglio scaricare gratis il numero di novembre 2021