Agevolazioni telefono e internet, Agcom amplia la platea dei destinatari

L’Autorità garante delle Comunicazioni amplia sia la platea degli attuali destinatari delle agevolazioni in materia di servizi di comunicazione elettronica sia la gamma delle offerte agevolate di rete mobile. La novità è contenuta nella delibera 290/21/CONS.

Anche per invalidi con gravi limitazioni di deambulazione

“L’aspetto più innovativo del provvedimento – scrive l’Agcom – consiste nell’estensione delle agevolazioni tariffarie, attualmente riconosciute solo agli utenti non vedenti e non udenti, anche agli utenti invalidi con gravi limitazioni della capacità di deambulazione. Altrettanto importante è l’ampliamento delle offerte agevolate di rete mobile, tra cui tutti i destinatari del provvedimento possono scegliere, per beneficiare dello straordinario veicolo di inclusione sociale rappresentato dalle applicazioni web”.

Giga al 50%

L’Autorità ha infatti definito una soglia pari a 50 gigabyte, in base alla quale gli operatori devono identificare, tra le varie offerte presenti sul mercato, un’offerta con disponibilità di dati inferiore alla soglia, una con disponibilità dati superiore e un’offerta unlimited. Il prezzo praticato agli aventi diritto sarà pari al 50% del prezzo base della relativa offerta di mercato.

La richiesta d’adesione alla fase sperimentale

L’Autorità ha previsto, per gli utenti con gravi limitazioni della capacità di deambulazione, una fase sperimentale di applicazione delle misure, della durata di dodici mesi prorogabili, al fine di ottenere informazioni sulla nuova platea e sull’efficacia delle misure adottate. I nuovi destinatari delle agevolazioni possono inviare le richieste di adesione entro una finestra temporale di 90 giorni, dal 1° gennaio al 1° aprile 2022. Il termine entro cui gli operatori sono tenuti a rendere disponibili le agevolazioni è di 180 giorni dalla data di pubblicazione della nuova delibera.

“L’evoluzione tecnologica avanza al fianco delle persone con disabilità nei più svariati ambiti sociali ed economici, ed è per questo che, come Autorità garante, è nostro dovere adeguare puntualmente i regolamenti di riferimento così da consentire a questi consumatori di avvalersi dei servizi di rete alle migliori condizioni economiche possibili. Estendere al maggior numero possibile di beneficiari uno sconto sul prezzo dei servizi di comunicazione elettronica, oltre a rispondere ad esigenze legate ad un basso livello di reddito, costituisce un valido incentivo all’utilizzo di strumenti in grado di garantire inclusione sociale, vita indipendente e abbattimento delle barriere”, ha dichiarato la Commissaria Agcom Elisa Giomi, relatrice della Delibera.

Non conosci il Salvagente? Scarica GRATIS un numero della nostra rivista cliccando sul pulsante qui in basso e scopri cosa significa avere accesso a un’informazione davvero libera e indipendente

Sì! Voglio ricevere GRATIS un numero del Salvagente