Phishing, nel mirino (ancora) l’Agenzia delle Entrate: le mail sono false

mail

Sono in corso nuovi tentativi di phishing a danno dei contribuenti attraverso email che sembrano essere riconducibili all’Agenzia delle Entrate. Ad allertare i contribuenti è la stessa Agenzia che spiega: “I messaggi di posta elettronica riportano nell’oggetto la dicitura “L’ufficio delle imposte d’italia ti avvisa del debito” e invitano nel testo a cliccare su un link per prendere visione di una notifica”. (continua dopo l’immagine)

Immagine di posta elettronica tentativo di phishing

L’Agenzia precisa che le email non provengono dai suoi uffici, ma costituiscono il tentativo di acquisire informazioni riservate dei destinatari. L’Agenzia pertanto se ne dissocia, ne disconosce il contenuto ed invita gli utenti a cestinare immediatamente questi messaggi senza aprire i collegamenti.

Infine l’Agenzia ricorda ai contribuenti le buone pratiche per ridurre i rischi per la propria sicurezza informatica ed evitare danni ai propri pc, tablet e smartphone:

  • verificare sempre preventivamente messaggi provenienti da mittenti sconosciuti,
  • non aprire gli allegati o i collegamenti presenti nelle email se si hanno sospetti sul messaggio e in caso di dubbio di cestinare quelli sospetti.