Fase 2, visite ai parenti fino al 6° grado. Ecco come capire chi ci rientra

Finalmente è arrivata la fase 2 dell’emergenza coronavirus, e gli italiani possono cominciare a respirare un graduale ritorno alla normalità. Tra gli allentamenti alle restrizioni stabiliti dal governo, uno in particolar modo è stato al centro di dibattito e di ironie sui social: la possibilità di andare a visitare parenti lontani ma non gli amici cari. Nello specifico, i parenti visitabili sono quelli fino al sesto grado, oltre a congiunti e fidanzati. Ironie a parte, però, non poi così facile calcolare quali tra i parenti che a partire dal 4 maggio possiamo andare a trovare, rientrano in questi sei gradi. Ovviamente, genitori, figli, e nipoti. Ma i cugini di secondo grado? Lo schema di sotto, di semplice consultazione, potrà aiutarvi a capirlo.

Parenti 1° grado
Genitori, figli.

Parenti 2° grado
Nonni, nipoti, fratelli, sorelle.

Parenti 3° grado
Bisnonni, bisnipoti, nipoti (figli di fratelli), zii paterni e materni

Parenti 4° grado
Pronipoti (figli di figli di fratelli), cugini, prozii (fratelli dei nonni)

Parenti 5° grado
Figli di pronipoti, figli di cugini, cugini dei genitori

Parenti 6° grado
Figli di figli di cugini, figli dei cugini dei genitori