“Da un anno e mezzo Enel non mi manda la bolletta…”

Caro Salvagente, vi pare possibile rincorrere un operatore per pagare, senza riuscirci? No? Eppure è la mia storia.

Nel luglio 2018 ho cambiato fornitore di energia elettrica passando da Enel servizio elettrico nazionale a Enel Energia. Il primo primo risultato è … che non mi arrivano più le bollette. A metà settembre un operatore mi avverte di un loro errore nella stesura del contratto di fornitura che, anzichè ad uso abitativo (come era sempre stato) risultava ad uso commerciale quindi con tariffe non allineate alla fornitura primaria. Mi assicurano che fatta la variazione tutto si sistemerà. E invece ancora oggi, dopo decine di solleciti e contatti telefonici non ho ricevuto una bolletta.Tutti gli operatori interpellati parlano di “blocco fatturazione in corso” e confermano la mia totale estaneità al fatto. Alla fine  mi ritroverò a pagare una mega fattura che loro rateizzerano (mi pare il minimo) a loro piacimento (e non mi pare corretto)…

Angelo Cordoni

Caro Angelo, sentiamo cosa ci risponde Valentina Masciari, responsabile utenze di Konsumer Italia.

Di certo il Sig. Cordoni non ha nessuna responsabilità per quanto successo: prima viene fatto un errore sulla tipologia di contratto e poi si ha un blocco di fatturazione.

I blocchi di fatturazione, purtroppo, si presentano periodicamente su vari fornitori ma poi è il cliente che comunque, ne subisce le conseguenze, cioè si troverà a pagare un importo più alto generato dalle somme delle fatture non emesse, oltre alle normali fatture di periodo. In questi casi, la correttezza commerciale vuole che la società di vendita, nel momento in cui riprenderà la regolare fatturazione, conceda una congrua rateizzazione al proprio cliente, visto il disagio provocato.

Lato indennizzi, purtroppo, non sono previsti grandi cose: per i ritardi oltre 90 giorni solari, nell’emissione delle fatture, l’indennizzo è di 60 euro e tale indennizzo, dovrebbe essere automaticamente accreditato sulla prima fattura utile che verrà emessa. Certo, visto il ritardo di emissione di più fatture,  si potrebbe paventare il riconoscimento di questo indennizzo per ogni fattura emessa in ritardo ma, questa è una mia, anche se credo giusta, interpretazione della norma, e comunque, quanto riconosciuto, non coprirà il disagio subito dal nostro lettore.