Mobili ordinati da mesi e ancora non consegnati: ecco come agire

Salve, lo scorso aprile ho acquistato una cameretta, la data di consegna era prevista per fine maggio… La cameretta non è ancora arrivata ed in negozio mi dicono che non sanno nemmeno quando arriverà… Leggo nel contratto che qualora la merce non fosse stata consegnata entro 90 giorni dalla data prevista si potrà richiedere la restituzione della doppia caparra… La mia domanda è, come devo procedere? Serve una lettera da un avvocato?

Sara

Quello prospettato dalla nostra lettrice è un caso di inadempimento contrattuale da parte del venditore (professionista) a scapito del cliente (consumatore), circa la consegna della merce acquistata.

Di norma, se il contratto non prevede nulla sulla data di consegna, si applica il termine previsto dall’art. 61 del Codice del Consumo, secondo cui il consumatore ha diritto alla consegna del bene entro 30 giorni dall’ordine.

Nel caso specifico, però, la lettrice ci dice che lo stesso contratto prevede una data di consegna, e l’avvertenza che – decorsi 90 giorni da quella data senza che il venditore consegni la merce acquistata – si potrà richiedere la restituzione del doppio della caparra versata.

A questo punto, la lettrice (se non ha più interesse alla consegna della cameretta) deve accertarsi che i 90 giorni siano effettivamente decorsi, dopodiché potrà inviare al venditore inadempiente (anche senza ausilio di un avvocato) una lettera raccomandata A/R o PEC in cui dichiara di voler esercitare il diritto di recesso dal contratto con contestuale richiesta di restituzione del doppio della caparra versata, ai sensi dell’art.1385 c.c..