Conad ed Eurospin dicono addio alle uova da galline in gabbia

Conad ed Eurospin hanno annunciato che non venderanno più uova da galline allevate in gabbia. In particolare, Conad ha annunciato che entro il 1° luglio 2019 eliminerà da tutto il suo assortimento le uova da galline allevate in gabbia (categoria 3). Il provvedimento riguarda i prodotti di tutte le marche ed è la prosecuzione di un percorso già iniziato nel 2018 con la rimozione delle uova da galline in gabbia dai prodotti a marchio Conad, in un’ottica di sempre maggiore attenzione al mondo naturale e animale. Una campagna, quella contro le uova da galline allevate in gabbia, lanciata da Ciwf – Compassion in world farming nel 2017 che si rivolgeva alle prime cinque insegne in Italia per quote di mercato (Carrefour, Conad, Esselunga, Coop, Auchan, Lidl).

Da Eurospin, invece, è già da qualche mese che non si trovano più sugli scaffali uova da galline allevate in gabbia come la stessa azienda ha ricordato in un post su Facebook (continua dopo il post)

Una vittoria dell’associazione Animal Equality che dal 2016 chiede ad Eurospin di fare questo gesto: “Si è trattato di una campagna molto complicata, i cui sforzi si sono visti contrastati dalla totale chiusura dell’azienda che ha per mesi ignorato le richieste dei consumatori di eliminare le uova di galline allevate in gabbia dai propri scaffali, e che, una volta eliminatele, ha per mesi mostrato la propria reticenza a rendere pubblica la propria posizione nonostante moltissime altre importanti aziende del settore lo avessero già fatto” ha commentato l’associazione.