lunedì, 19 Ottobre 2020

Tag: mipaaf

“Prodotto in Italia con ingredienti italiani”, il nuovo marchio Plasmon-ministero

L'iniziativa rientra tra le attività previste dal Protocollo di intesa tra Mipaaf e Plasmon ma potrà essere richiesto da tutte le aziende che per ottenerlo dovranno dimostrare la provenienza italiana di tutte le materie prime. Francavilla (Università di Bari): "Buone le intenzioni ma sulla dieta mediterranea come stile di vita occorre lavorare di più"

Il “mugnaio” calabrese che guida la protesta contro Ceta e Ogm:...

Stefano Caccavari, imprenditore calabrese e fondatore di Mulinum, società che produce farina e derivati da grani antichi, è trasecolato. Ha scritto un post di protesta su facebook che è stato letto da milioni di persone e ri-condiviso quasi quarantamila volte. Con la ratifica del Ceta saremo schiacciati via completamente perché il 97% delle aziende agricole italiane non ha un sito web, non è strutturata per l'export

Bellanova tira dritto: “Basta proclami, il Ceta è già in vigore”...

il neo ministro  all'Agricoltura annuncia di voler tirare dritto sulla ratifica italiana del trattato di libero scambio tra Canada e Ue. In realtà è entrato in funzione solo in parte in via sperimentale, dopo l'ok dell'Unione europea, ma spetta ai singoli stati accettare anche le parte più controverse tramite una ratifica. "Al centro del mio programma la valorizzazione dell'eccellenza". Ma la sicurezza alimentare e della salute è meno importante?

Ogm e Ceta, gli ambientalisti contro l’apertura del ministro Bellanova

Dalla rete Stop Tttip a Terra! in tanti stigmatizzano l'apertura del titolare del Mipaaf: "gli accordi sono impostati in modo da favorire le grandi imprese multinazionali a scapito delle piccole produzioni". Anche il presidente della commissione Agricoltura della Camera, Gallinella (M5s) sul piede di guerra: "Prima di esprimersi su temi così importanti dovrebbe consultarsi con gli alleati di governo"

Etichette, torna l’obbligo di indicare lo stabilimento di produzione

Da oggi 5 aprile scatta l'obbligo di specificare sulle confezioni la sede e l’indirizzo del sito di produzione o di confezionamento. Un'informazione utile specie in caso di ritiro dei prodotti. Vittoria dei consumatori

Nelle scuole arrivano mense biologiche certificate

Avranno un marchio argento e un marchio oro in base alle percentuali minime di utilizzo in peso e per singola tipologia di prodotto

Coop: “Bene il protocollo del Mipaaf, ma noi non abbiamo mai...

La replica a chi, come la campagna #ASTEnetevi chiedeva il perché della mancata firma al nuovo codice etico

Basta aste a doppio ribasso: “Per i diritti dei lavoratori e...

Successo della campagna #ASTEnetevi, che chiedeva di fermare il meccanismo che schiacciava i prezzi all'ingrosso. A impegnarsi solo Federdistribuzione e Conad. Nel documento anche un primo passo verso l'etichetta narrante

“Frutta nella scuola”, il progetto del Mipaaf è l’ennesimo spreco all’italiana?

Quasi 38 milioni di pasti distribuiti in oltre mille scuole elementari italiane. È il progetto del ministero per le politiche agricole e alimentari che però incontra le critiche dei controllori della qualità nelle mense scolastiche: "I bambini già sprecano la frutta e la verdura a pranzo, perché mandarne altra?"

Ogm, in arrivo decreto con nuove regole per l’Italia. Cosa cambia

L'agenzia Public Policy ha visionato una bozza del Dlgs approvato in via preliminare dal consiglio dei ministri: prevede un meccanismo che tramite la decisione del Mipaaf e il silenzio-assenso delle regioni, renderà più stabile il divieto di coltivare transgenico

Il latte non è “indispensabile”. Lav blocca lo spot del Ministero

Il Giurì della pubblicità dà ragione alla Lega antivivisezione, che protestava contro la campagna #oradellatte: "L’apporto proteico e di nutrienti fornito dal latte può essere sostituito senza inconvenienti da altri cibi non di origine animale"

Glifosato, il ministero della Salute vota per Monsanto

Il 6 giugno la Commissione Ue deciderà se prolungare l'autorizzazione dell'erbicida tossico. Il dicastero della Lorenzin e il Mise - da quanto risulta al Test-Salvagente - voterebbero per l'approvazione, l'Ambiente per il no. Decisivo il voto del dicastero di @MauMartina che non si è ancora espresso