sabato, 15 dicembre 2018

agricoltura

Una nuova legge per il biologico italiano (con qualche schizzo di...

Parte alla Camera la discussione della norma che vuole, giustamente, promuovere la trasformazione al bio delle aziende agricole del nostro paese. E creare un marchio "made in Italy". Il Movimento 5 Stelle che l'annuncia è dunque pronto al passo indietro sui fanghi tossici ammessi in agricoltura che impedirebbero la conversione per chissà quanti anni?

No pesticidi, presentate 25mila firme per una vera tutela della salute...

L'Italia è al terzo posto tra i consumatori di pesticidi a livello europeo. I promotori: "Contrariamente a quanto si pensa nell'immaginario collettivo, i più esposti ai pesticidi, non sono gli agricoltori, in quanto obbligati per legge ad indossare i dispositivi di protezione individuale (tute, maschere antigas ecc) ma la popolazione residente"

Fermiamo i fanghi tossici per noi e il made in Italy....

Il presidente della storica associazione dei consumatori Emilio Viafora firma la nostra richiesta di un passo indietro da parte del governo e spiega: "È la più scandalosa operazione di inquinamento del territorio e dell’ambiente che mai sia stata varata dal Parlamento"

Fanghi tossici nei campi: Ferroni (Wwf): “Aprono le porte a una...

Il responsabile Agricoltura & Biodiversità Wwf Italia firma la petizione del Salvagente e spiega come la norma faccia l'interesse di chi gestisce la depurazione non dei cittadini e dell'ambiente. Ma non solo: perché Coldiretti, Cia e Confagricoltura stanno in silenzio, si chiede? E il Wwf chiede correzioni alla legge

Lo studio: come aumentare i raccolti e salvare le api (senza...

Stefanie Christmann ha passato cinque anni a realizzare un progetto che questa settimana presenterà alla conferenza sulla biodiversità delle Nazioni Unite: piantando delle piccole aree a fiori ai bordi delle colture da reddito aumenta la redditività e si salvano le api. E ora punta alle grandi coltivazioni

Invocando il biologico nessuno vuole un Medioevo agricolo, ma…

Il professor Alberto Ritieni, ordinario di chimica degli alimenti alla Federico II di Napoli, risponde a chi, come la senatrice Elena Cattaneo, parla di pratiche esoteriche, chiedendo una visione globale. Che vada dall'ambiente alla salute, fino a un reddito equo per chi la pratica

E se i fondi pubblici andassero a chi conserva l’ambiente e...

Mentre la senatrice Elena Cattaneo, da sempre pro-pesticidi, scatena un'offensiva mediatica contro il biologico, da Cambia la Terra arriva una proposta diametralmente opposta. E i numeri che fanno chiarezza: il 97% dei fondi pubblici europei vanno a chi diffonde nell'ambiente sostanze dannose

Isde Italia aderisce alla petizione del Salvagente sui fanghi tossici

L'associazione medici per l'ambiente che oggi conta su centinaia di medici, operatori sanitari e professionisti convinti che l'ambiente condizioni la salute di chi ci vive, è la prima ad aderire ufficialmente alla nostra petizione per chiedere al governo di bloccare lo sversamento di veleni nei campi italiani

La nostra petizione: “Di Maio e Costa, fermate i fanghi tossici...

Un via libera ai veleni nei campi di cui, davvero, non sentivamo il bisogno. E che potremmo trovarci a pagare caro, tanto per quello che comporterebbe per la salute degli italiani che per gli effetti sull'agricoltura di questo paese e sul tanto declamato made in Italy. Ecco perché chiediamo a tutti di firmare la petizione perché il governo ci ripensi finché c'è ancora tempo

Caporalato, il docu-musical italiano sui braccianti sikh al parlamento Ue

 ‘The Harvest’ , il docu-musical sullo sfruttamento dei lavoratori delle campagne dell'agro-pontino scritto da Andrea Paco Mariani, domani 7 novembre verrà proiettato a Bruxelles, in occasione del dibattito sul problema del caporalato. Due giorni dopo, l'associazione Terra! Onlus presenta in Puglia la prima Orchestra dei braccianti

Agricoltura, ministri Ue approvano testo per fermare le pratiche sleali della...

Il testo, che approverà in Aula a Bruxelles a breve, prevede tempi brevi e certi nel pagamento ai fornitori e vieta alle catene di distribuzione di vendere sottocosto rifacendosi sui fornitori. Le reazioni

Lotta al caporalato: il report BeAware racconta gli esempi virtuosi in...

il Milan center for food lav and policy (Mcfflap), in collaborazione con Coop Italia, ha pubblicato il report del progetto BeAware, che presenta l'analisi dei punti di forza e dei punti critici di 35 "best practices" (esempi virtuosi) italiane e internazionali, tra aziende, istituzioni e società civile. I casi Finagricola e azienda Francescon.