lunedì, 10 dicembre 2018

Riccardo Quintili

490 ARTICOLI 0 Commenti

IN ITALY THE FIRST ANALYSIS CARRIED OUT BY IL SALVAGENTE FIND...

Seven Up, Pepsi, San Benedetto, Schweppes, Beltè, Coca-Cola, Fanta, Sprite are just some of the brands to end up under the microscope of italian consumers mountly il Salvagente and – with a slight surprise – all gave an unambiguous response: the presence of microplastics has not spared any product, all 18 bottles were found to be contaminated, with values that ranged from a minimum of 0.89 mpp/l (microparticles per litre) to a maximum of 18.89 mpp/l.

Altro che innocuo: il glifosato distrugge il microbiota e uccide le...

La ricerca dell'Università texana di Austin dimostra che, alle dosi comunemente trovate nell'ambiente, l'erbicida danneggia i batteri utili nell'intestino delle api e le espone a infezioni letali. Monsanto replica: "È falso", ma gli scienziati chiedono agli agricoltori di evitare di spargere il pesticida nei campi visitati dalle api

Inquinamento da plastiche: “Da Bruxelles in arrivo norme molto rigide”

Il nostro test sulle microplastiche non ha mancato di produrre reazioni anche al di fuori d'Italia. Il Salvagente ha sentito Massimo Paolucci, eurodeputato e membro della Commissione per l'ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare che ci ha anticipato cosa uscirà da una direttiva che ha messo alle corde la lobby dell'industria della plastica

Il ministro Costa: “Preoccupante che non si possa bere un sorso...

Dopo la presentazione del test del Salvagente sulle microplastiche trovate nei soft drink industriali, il ministro dell'Ambiente chiede di anticipare in Italia la direttiva sulla plastica monouso e assicura la conferma del divieto delle "microbeds" nei cosmetici. E i 5Stelle aggiungono "Ne va della salute di tutti noi"

La microplastica è servita: la ricerca del Salvagente sui soft drink

Presentata oggi a Roma, in anteprima, la prima analisi al mondo su cole, aranciate, gassose, tè freddi acque toniche....Ecco dove abbiamo trovato queste particelle invisibili a occhio nudo. Con danni per l'organismo tutt'altro che trascurabili. E il Wwf lancia una petizione

Gli acini di Biancaneve al supermercato: fino a 15 pesticidi in...

Il test condotto in Svizzera sull'uva venduta dai principali supermercati mostra come tutti presentino residui di pesticidi in quantità per nulla trascurabili. E gli 11 grappoli "made in Italy" non brillano certo per pulizia

Fenomeno Yuka: la app francese che dà i voti ai prodotti...

5 milioni di download in Francia per la app che permette di scansionare le confezioni direttamente sui banchi del supermercato e avere una valutazione della qualità nutrizionale, degli additivi e dei pesticidi. E sta mettendo in crisi i produttori

L’esposizione ai Pfas è “inequivocabilmente” legata a danni ai reni

L'esito della revisione scientifica di John Stanifer, professore alla Duke University (GB), è netta: queste sostanze, contenute nelle pentole antiaderenti e nei ritardanti di fiamma, produce malfunzionamentei dei reni

Verdure sporche: in Svizzera cocktail di pesticidi sui banchi dell’ortofrutta

33 prodotti su 40 con residui di sostanze tutt'altro che innocue. E, purtroppo, tra i peggiori un prodotto turco e uno italiano: i pomodori "made in Italy" venduti da Migros e le melanzane turche di Spar, che hanno mostrato la presenza di 10 fitofarmaci diversi sullo stesso prodotto https://buff.ly/2xekED4

Marijuana light, il nuovo nemico di Salvini

Il ministro dell'Interno manda una circolare a prefetti, questori e forze dell'ordine: per chi coltiva è permessa una cannabis con Thc fino allo 0,6% ma i negozi che dovessero vendere una canapa che supera lo 0.2% rischiano la chiusura. E i consumatori la segnalazione

Un barattolo su due di miele australiano è contraffatto

Un test tedesco ha scoperto come metà del miele "made in Australia" era frutto di contraffazione, ricostruito da mix di zuccheri aggiunti. Un caso che ha portato grandi catene tedesche a toglierlo dagli scaffali e suscita, ancora una volta più di un dubbio sulla legislazione a difesa di consumatori e produttori onesti

Cosa c’è nei nostri piatti? I canadesi scoprono il glifosato nel...

Un test della Coalizione Action on Toxics ha dimostrato come in molti alimenti che anche i bambini consumano ogni giorno ci siano abbondanti residui del pesticida. Tra i "colpevoli gli snacks Ritz e Kraft Dinner, i cereali Cheerios ma anche pane, tortillas, hummus