domenica, 28 Febbraio 2021

Riccardo Quintili

707 ARTICOLI 0 Commenti

Io positivo al Covid da 24 ore, ma del tracciamento neppure...

Chi scrive ha avuto ieri l'esito del tampone: positivo. Da quel momento si aspettava la chiamata del Sistema di sorveglianza per il tracciamento, la ricostruzione delle persone con cui è venuto a contatto per le misure anti-contagio. Una telefonata che non è ancora arrivata

Gli industriali al Salvagente: “Sul latte artificiale le mamme devono essere...

L'Unione italiana food replica alla nostra inchiesta-test di copertina sottolineando il rischio che le madri che non possono allattare, dopo la lettura del giornale, possano allarmarsi e rivolgersi a prodotti non adeguati, con gravi e irreparabili danni al lattante. Ma ignora che le nostre analisi hanno premiato diversi prodotti

Senza glutine e senza lattosio: 7 fake di un mercato che...

Queste due categorie che assieme fanno il 13,1% dell’offerta alimentare complessiva, secondo la nuova edizione dell’Osservatorio Immagino di GS1 Italy, realizzato in collaborazione con Nielsen. Oltre a chi ne ha realmente bisogno, molti consumatori optano per il gluten free o il senza lattosio per convinzioni errate. Vediamo quali e perché

L’agricoltura bio? Fa bene all’ambiente (ma anche a chi la pratica)

Uno studio di France Stratégie, istituzione autonoma che relaziona al primo ministro francese e il cui compito è contribuire all'azione pubblica attraverso le sue analisi e proposte, ha fatto i conti in tasca all'agricoltura bio e a quella convenzionale. E il biologico oltre a essere più sostenibile per l'ambiente, alla lunga lo è anche per gli agricoltori
mascherina

La mascherina? Riduce l’allontanamento sociale (e non è un male)

Una ricerca della Warwick Business School mostra come chi indossa la mascherina sia più propenso ad avvicinarsi agli altri (seppure di poco). "Non è detto che questo sia un bene" concludono i ricercatori. Per loro l'unica misura utile è il "distanziamento sociale". Costi quel che costi...

Covid19, agli indigeni dell’Amazzonia arrivano i primi aiuti della vostra generosità

La raccolta fondi per le famiglie indigene, assediate da una parte dal Covid19 e dall’altro dalla mancanza di aiuti del governo di Bolsonaro, produce i primi risultati. Ecco cosa è arrivato a 125 famiglie anche per la generosità dei lettori del Salvagente
VISONI

Fanno paura i focolai di Covid negli allevamenti di visoni di...

Il fenomeno di allevamenti contagiati da Covid ha già interessato Olanda, Danimarca e Spagna.Ora tocca agli Stati Uniti. Preoccupa il passaggio dal visone all'uomo. In Italia gli allevamenti attivi sono 13, in genere situati nelle aree a rischio come la Lombardia. Per questo la Lav chiede di dare uno stop a questi allevamenti per le pellicce

Latte artificiale con olio di palma: torna l’incubo del 3-mcpd

Un test su 15 latti per neonati ha mostrato in tutti i casi la presenza di 3-mcpd, contaminante tossico di processo della lavorazione dell'olio di palma. In un caso sopra le dosi raccomandate per la sicurezza del bambino

Abbiamo decine di pesticidi nell’organismo. Ma possiamo ridurne (e di molto)...

Uno studio di Friends of the earth ha misurato i pesticidi nell'organismo di 4 famiglie statunitensi. Trovandone molti e molto pericolosi. La buona notizia è che dopo 6 giorni di dieta biologica le sostanze erano calate anche di oltre il 70%. Ecco quali sostanze sono state trovate e quanto sono calate dopo poco meno di una settimana di alimentazione pulita

L’esposizione prenatale ai pesticidi associata alla paralisi cerebrale dei neonati

Un’équipe di scienziati danesi e statunitensi ha studiato se l'esposizione prenatale a composti di pesticidi con azione di disturbo endocrino influisse sul rischio di paralisi celebrale. E ha trovato conferme di quanto questi veleni possano avere influenza su una malattia che colpisce negli Usa 2-3 neonati ogni 1000

Arsenico nel riso per la prima infanzia: ora anche per gli...

Era il 2012 quando i test scoprirono la presenza eccessiva di questo metallo pesante nei cibi per l'infanzia a base di riso. 8 anni dopo la Fda fissa un limite (volontario) per le industrie americane. Un intervento debole che però potrebbe cambiare il mercato mondiale dei baby-food, dopo anni che l'Europa ha scoperto di essere a rischio

Ciotole da paura, per i produttori di cibo per gatti le...

Ci scrive Assalco, l'associazione per le imprese che producono, tra l'altro, cibo per gatti per rispondere al nostro test e sottolineare che la normativa europea e nazionale sui pet food è spesso anche più stringente di quella per l’alimentazione umana. Con qualche dimenticanza, però, come la sottovalutazione di pesticidi e acrilammide, probabili cancerogeni.