sabato, 20 Luglio 2019

Riccardo Quintili

561 ARTICOLI 0 Commenti

Dopo lo scandalo bisfenolo nei cartoni della pizza risponde la Commissione...

Il Commissario Vytenis Andriukaitis risponde all'interrogazione di Massimo Paolucci, presentata dopo il nostro test. La Commissione sta valutando come armonizzare le legislazioni europee, tra chi ammette la carta riciclata nei contenitori per gli alimenti e chi, come l'Italia, la esclude. Ma sui controlli, gira la palla all'Efsa.

Allarme Pfas nelle fattorie del Maine fertilizzate coi fanghi di depurazione

I documenti resi pubblici da The Intercept (lo stesso giornale che ha rivelato il processo farsa all'ex presidente brasiliano Lula) mostrano come l'uso di questi fanghi abbia contaminato latte e verdure dello stato Usa. In Italia, come aveva denunciato il Salvagente, si usano questi fertilizzanti ma nessuno controlla gli effetti

“300mila euro in pubblicità, basta che non rompiate troppo le palle...

È l'offerta che ha fatto la Sesa a Fanpage che lavorava da un anno su un'inchiesta sul compost sparso da una delle più grandi aziende del settore in Europa, evidenziando i rischi di quello che veniva sversato nelle campagne. Giornalisti e direttore hanno partecipato agli incontri e con una telecamera nascosta hanno filmato e pubblicato tutto.

Nero e ingiusto come il cioccolato. Il lavoro minorile nelle piantagioni...

Mars, Nestlé e Hershey avevano promesso vent'anni fa che nessuno dei loro cioccolatini sarebbe stato prodotto con lavoro dei bambini. E invece sono ben lontani dal riuscirci, dato che non sanno da dove viene tutto il cacao che utilizzano. Il reportage del Washington Post che inchioda le multinazionali

Antibiotici su limoni e arance: ecco perché la scelta di Trump...

Il via libera all'uso in agricoltura di due antibiotici come pesticidi su 480mila acri della Florida, finirà per produrre una nuova generazione di batteri resistenti togliendo efficacia ai farmaci. E intanto il Florida Phoenix scopre che l'Epa ha nascosto i pareri preoccupati di altri scienziati governativi per autorizzarli

Herbalife sotto accusa: “troppi metalli pesanti e batteri nei suoi prodotti”

Fa discutere un caso studio, pubblicato su giornali scientifici, su una donna morta in India. I ricercatori: "Abbiamo trovato alti livelli di metalli pesanti in tutte le formulazioni e composti tossici". L'azienda, analisi alla mano: "Tutto falso"

L’incubo del Ttip ritorna: ecco cosa trattano in segreto Ue e...

Il Salvagente ha tentato di ricostruire i contenuti del trattato che Usa e Ue hanno riniziato a discutere, anche con il voto dell'Italia. Cibo, farmaci e diritti tornano in ballo. E intanto si scopre che anche sui cosmetici rischiamo di aprire le porte a quelli degli Stati Uniti, paese che ha vietato solo 11 sostanze pericolose contro le 1.300 bandite in Europa

I cereali? Non sono tutti uguali (e non solo per i...

Frumento, mais, riso, quinoa, orzo... Sapete davvero distinguere tra questi alimenti e scoprire quali sono quelli che converrebbe inserire più spesso nella nostra dieta?

“Stiamo sottovalutando l’effetto cocktail di pesticidi e interferenti endocrini”

È la conclusione di molti scienziati, pubblicata sul magazine della Commissione europea Horizon. Ognuno di noi ha nell'organismo centinaia di sostanze che, da sole, non creano problemi ma insieme potrebbero fare molti danni. E la legislazione europea ha bisogno di studi seri

Olio di semi e clorofilla. E lo vendevano per extravergine

Avevano creato società fittizie con annessi frantoi inesistenti e vendevano la miscela abilmente costruita come extravergine in Italia, in Germania e ai ristoratori. È quello che hanno scoperto i Nas di Foggia. Peccato non siano stati resi noti i nomi dei truffatori

Quei veleni che non immaginiamo di portarci addosso

Il mensile svizzero Ktipp ha mandato in analisi i capelli di 20 volontari elvetici. Bambini, adulti che vivevano in città o in campagna. Ecco cosa hanno trovato, tra pesticidi, metalli pesanti e ritardanti di fiamma

L’Italia contro l’Oms: sulle etichette “a semaforo” fate un passo indietro

Una bozza di documento pronto per la pubblicazione fa infuriare la Rappresentanza italiana presso l'Oms che definisce antiscientifico "profilare" i singoli alimenti con un bollino, cita il fallimento di queste esperienze nella lotta all'obesità e spiega che porterebbe solo danni ai prodotti italiani come l'olio