venerdì, 16 Agosto 2019

dario vista

8 ARTICOLI 0 Commenti

In acqua i miei pomodori lasciano una specie di gelatina… è...

Una lettrice, dopo aver scottato e messo a raffreddare in acqua fredda i pomodori comprati da un contadino, nota sul fondo una sostanza gelatinosa. Di cosa si tratta? È nociva? Risponde il nostro tecnologo Dario Vista

Daygum & Co., e noi che le chiamavamo “gomme da masticare”…

A qualcuno sarà capitato di vedere sulle confezioni delle gomme da masticare Daygum Protex o Mind the gum la scritta "integratore alimentare". Una scelta precisa del marketing per dare un valore benefico a quello che rimane pur sempre un chewing gum

Gli additivi nascosti in un barattolo di verdure sottolio

Ortaggi e verdure sotto olio, condiriso e condipasta... Tanti i barattoli che soprattutto in questo periodo affollano gli scaffali dei supermercati. Ma, oltre alla sicurezza, come fanno i produttori a garantire il sapore? Con qualche trucchetto come quello di nascondere il glutammato

Diete, cosa si nasconde dietro alle promesse di LiposuxTen?

Una nostra lettrice ci chiede un parere sul trattamento dimagrante molto presente su facebook che si presenta come "non è una dieta iperproteica". Salvo scoprire poi... il parere del nutrizionista Dario Vista

Con le mani nella marmellata: così le industrie nascondono lo zucchero

A distanza di 6 anni dalle condanne Antitrust ai principali produttori, pescati a nascondere gli zuccheri nelle confetture, nel numero in edicola siamo andati a verificare cosa scrivono le confezioni di Zuegg, Hero, Rigoni, Vis. E...

Sushi “All you can eat”: il prezzo di un’abbuffata

Immaginare che un ristorante che permette di mangiare senza limiti pesce crudo a prezzi modici riesca a guadagnare è come scommettere che al suo timone ci sia un genio dell’economia. Più facile che il gestore nasconda materie prime di dubbia qualità

Perché Lidl nei sandwich Mcennedy, “dimentica” l’anno di scadenza?

Un lettore, cercando la scadenza, scopre sulla confezione del pane in cassetta del discount l'indicazione 11.3.C4. È corretto non riportare l'anno, ci chiede? Risponde il nostro tecnologo alimentare Dario Vista

Chi ha bisogno del vino senza istamina?

Qualcuno di voi avrà visto gli spot in tv: l'azienda Veglio, produttrice di vini come Barolo, Barbaresco e Nebbiolo, pubblicizza vini a basso contenuto di istamina. Ha senso consumarli nella speranza di non soffrire del classico mal di testa da bevuta? Lo abbiamo chiesto al nostro tecnologo di fiducia, Dario Vista.