Acqua in bottiglia, 7 marchi su 9 contengono microplastiche

ACQUA IN BOTTIGLIA MICROPLASTICHE

Il test dell’associazione Agir pour l’environnement su 9 marchi di acqua in bottiglia (tra cui Evian, Perrier e Vittel): i livelli più alti di microplastiche (121 microparticelle per litro) rilevati nella Vittel Kids. Tutti i risultati

“Beviamo plastica”. È questo il titolo sarcastico scelto dalla Ong ambientalista francesce Agir pour l’environnement per il report che accompagna il test sulle acque minerali in bottiglia per valutare il livello di contaminazione di microplastiche (di dimensioni comprese tra 0,5 e 5 millimetri). Su 9 campioni analizzati (Badoit, Carrefour, Cristaline, Evian (Bottiglia 100% riciclata da 0,50 cl e bottiglia da 1 litro), Perrier (blu), Vittel (1 litro e Vittel Kids 0,33 cl) e Volvic) ben 7 sono risultate contenere microparticelle di plastica (scarica qui tutti i risultati).

In particolare nella Vittel Kids – destinata ai bambini – è stato riscontrato il livello record di 121 microparticelle per litro. Al ritmo di 131 litri di acqua in bottiglia all’anno, in media, l’associazione calcola che un bambino può così ingerire quasi 16.000 microparticelle di plastica ogni anno.

Le microplastiche rilevate nei campioni analizzati appartengono a quattro diverse tipologie: polipropilene (PP), polietilene (PE), poliuretano (PU) e polietilene tereftalato (PET), le più utilizzate per le bottiglie di plastica monouso. “Data la loro natura, sembra che la maggior parte di queste microplastiche provenga dalla bottiglia, dal tappo e dal processo di imbottigliamento“, specificano gli autori del rapporto.

Come si producono queste microparticelle? L’ipotesi più probabile di questo inquinamento secondo gli autori del rapporto (scarica qui il report completo) è il degrado della bottiglia, legato in particolare alla temperatura o dell’esposizione al sole (durante la conservazione) nonché la frammentazione del tappo durante il apertura.

Non conosci il Salvagente? Scarica GRATIS un numero della nostra rivista cliccando sul pulsante qui in basso e scopri cosa significa avere accesso a un’informazione davvero libera e indipendente

Sì! Voglio scaricare gratis il numero di novembre 2021